Cuoio in Diretta

perù bambinaProsegue anche nel 2016 “AmorAmerica”, la serie di incontri sull’America Latina organizzata dall’Arci Zona Cuoio per diffondere la conoscenza di un continente in cui sono ancora in corso alcune delle più interessanti esperienze di governi progressisti e di movimenti sociali, purtroppo poco conosciute qui da noi.

Pubblicato in Santa Maria a Monte

tavolata

Da oltre 15 anni c'è un progetto che organizza ed arricchisce il tempo libero di 25 adulti con disabilità medio-lieve di varia natura, tramite attività strutturate attraverso laboratori di teatro, arti circensi, cucina, coro, attività di socializzazione ludico-ricreative, ed un giornalino totalmente auto prodotto. Tutto questo è il Progetto Disabilità gestito da Arcisolidarietà Valdera e Arci Valdera.
Pubblicato in Dalla provincia

fb40c2f6-0963-433f-8372-1450f9fe315dPrende il via il nuovo progetto del circolo cinematografico Agorà di Pontedera, nato in casa Arci Valdera. "AgorArt", questo il nome dell'iniziativa, aprirà i battenti il prossimo 5 febbraio con la prima di tre mostre previste nella saletta Carpi in via Valtriani, che ospita il piccolo cinema d'essai (leggi anche: Al via AgorArt, spazio per mostre ed artisti di Arci Valdera). "Dopo una lunga gestazione, infatti, prende il via l'avventura di AgorArt, il nuovo progetto ideato e promosso dal Circolo Cinematografico Agorà a favore dei tanti artisti emergenti del nostro territorio" scrivono da Arci Valdera.

Pubblicato in Dalla provincia

anpi

Inizia l'anno e riparte anche il tesseramento all'Anpi, Associazione Nazionale Partigiani d'Italia. Proprio per questo domani, 23 gennaio, si terrà al Circolo Arci Pacchi di Fucecchio una cena con dibattito sull'attualità della Costituzione e sulla sua attuazione, perché “La vera forza di un popolo è nel riconoscersi in maniera coesa nei diritti e nei doveri.”

La festa del tesseramento comincerà alle 20 con una “cena antifascista” con musiche e canti tradizionali del lavoro. Alle 21, poi, incontro con il presidente dell'Anpi di Fucecchio Giovanni Cartolano, il sindaco Alessio Spinelli, il segretario della camera del lavoro di Empoli Rossano Rossi e Luigi Remaschi, della segreteria provinciale fiorentina dell'Anpi. Informazioni e prenotazioni al circolo o al numero 3297449015.

Pubblicato in Fucecchio

Sergio Coppola

Tutto pronto per la Notte Rossa dei circoli Arci in Toscana, che nella giornata di sabato vedrà le case del popolo della regione impegnate nella realizzazione di un cartellone di iniziative e manifestazioni di ogni genere fra concerti, presentazioni di libri, cene, tombole e quant'altro. E fra gli oltre 270 circoli coinvolti ve ne saranno anche 60 in provincia di Pisa. 

Pubblicato in Montopoli in Valdarno
Mercoledì, 20 Gennaio 2016 17:37

Notte Rossa dell'Arci: eventi in Valdera e Pisa

casa-del-popoloCase del Popolo, circoli operai, società di mutuo soccorso, dopolavoro e ancora tanto, tanto altro. Le mille realtà dell'Arci, Associazione Ricreativa Culturale Italiana, daranno il meglio sabato prossimo, 23 gennaio, per la Notte Rossa dei circoli. Un incredibile ventaglio di manifestazioni, proiezioni, cene, tombole e concerti, letture pubbliche, teatro, aperitivi e chi più ne ha più ne metta, con 60 circoli coinvolti anche fra i comitati di Pisa e Valdera.

Pubblicato in Dalla provincia

12512595 932585246824145 1892785343744936129 nQuattro appuntamenti in quattro comuni. Così la zona del Cuoio aderisce alla Notte Rossa, una giornata di festa per la l'Arci e l'impegno delle volontarie e dei volontari che da sempre la animano.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

Alessandro GigliGran finale per la rassegna di teatro per bambini 'Fiabe e incantesimi', organizzata al Teatro della Compagnia di Castelfranco Di Sotto da Terzo Studio con la collaborazione di Arci Zona Cuoio e comune. L'ultimo spettacolo 'Teste id legno, storie d'ingegno' si terrà domani pomeriggio, 17 gennaio alle 17,30,  e rappresenta il ritorno di Alessandro Gigli all'animazione delle durissime teste di legno, spettacolo che ha ormai superato le 950 rappresentazioni ed è considerato un ‘classico’ teatro di figura italiano.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

Arriga MartelliA un giorno dall'addio a Diomelli (leggi qui) è un altro pezzo della Montecalvoli che fu ad andarsene per sempre. Nella notte fra l'8 ed il 9 gennaio è infatti venuta a mancare Arriga Martelli, 92 anni, storica protagonista del mondo associativo della frazione, dove per decenni e ancora fino a pochi giorni fa è stata la celebre cuoca del circolo Arci 'La Perla', oltre che delle Feste dell'Unità. Operaia calzaturiera e colonna portante della casa del popolo dove aveva lavorato fino a pochi giorni fa, in molti la ricordano come la “nonna” della frazione e come volontaria al servizio di molte delle associazioni che la animano, compresa la locale Misericordia dove da ieri pomeriggio la salma è esposta nella chiesetta. La sua famosa tempra, rimasta intatta anche in età avanzata, ritorna spesso oggi nei pensieri degli amici e dei compagni di una vita, che la ricordano fra un sorriso e una lacrima come la spina dorsale di una realtà, quella dello storico circolo di Montecalvoli, fatta ancora come un tempo, con il volontariato e la voglia di stare insieme. «Una donna di quelle con la “D” maiuscola – scrivono in molti su Facebook in queste ore – Era una di quelle persone che non riescono a star ferme un attimo. Si è dedicata alla famiglia e a quella cucina fino all'ultimo». «E dopo Angiolino a sorpresa anche la Arriga se n'è andata – è il ricordo commosso dell’Arci Zona Cuoio – ci mancherà la sua simpatia, oltre che come importante esempio di un'esistenza dedicata agli altri e alla vita attiva del paese e del circolo, in nome di quella socialità è che lo spirito fondante dell'Arci, nata tra le mura delle case del popolo ed i suoi volontari». Lascia i figli Sergio e Daniela Mensi. Il funerale è previsto per questo pomeriggio, 10 gennaio, alle 15, con partenza dalla Misericordia.

Nilo Di Modica

Pubblicato in Santa Maria a Monte

 

linda vanniAnche il comune di Montopoli sta studiando misure contro le slot machines. Ad annunciarlo è la vicesindaca ed assessora al sociale Linda Vanni, intenta a complimentarsi a nome dell'amministrazione con il circolo Arci Torre Giulia di San Romano, che proprio nei giorni scorsi aveva annunciato di volersi disfare delle macchinette per mettere, al loro posto, uno spazio giochi per bambini (leggi anche: Via slot da Torre Giulia, "meglio spazio bimbi"). “Una scelta di coscienza, che antepone l’etica al profitto” scrive Vanni. “Speriamo che tanti altri titolari di bar, locali e caffè presenti su tutto il territorio del nostro comune vogliano fare lo stesso in modo da innescare un sempre più forte circolo virtuoso anti-gioco d’azzardo. Fa piacere che stia prendendo piede una consapevolezza più profonda su una problematica che purtroppo per diverse famiglie rappresenta un dramma quotidiano. Come amministrazione comunale stiamo cercando di fare molto di più, in questi mesi stiamo lavorando ad una mappatura puntuale della presenza delle slot negli esercizi pubblici”. Già nel marzo del 2014, con una modifica del regolamento comunale, il comune vietava l'apertura delle sale slot nelle vicinanze dei luoghi sensibili come scuole, luoghi di culto, nei centri storici, anche seguendo le disposizioni previste dalla legge regionale. “Prossimo passo di questa amministrazione sarà sensibilizzare la cittadinanza e gli esercizi di somministrazione al pericolo del gioco d'azzardo” assicura. “Stiamo verificando la possibilità di prevedere meccanismi premiali da concedere a chi deciderà di eliminare le slot dai propri esercizi. Ringrazio nuovamente il Circolo Arci Torre Giulia, Giuseppe, Paolo e tutto il consiglio direttivo. Eliminando le slot machines ed ampliando così lo spazio per una fruizione diversaarci torre giulia del locale e, da un punto di vista etico e sociale, migliore del circolo, riducono le possibilità di dedicarsi al gioco d'azzardo alle persone con delle dipendenze e contribuiscono a regalare qualche sorriso in più. Una scelta che sarà sicuramente apprezzata, che rispecchia al 100% i valori di un'associazione come l'Arci e che sono certa attirerà più clienti”. L'assessora infine ricorda che il servizio dipendenze patologiche (SerT) dell’Azienda Usl fornisce un supporto gratuito alle persone dipendenti dal gioco d'azzardo. Informazioni al numero 0571878360 dalle ore 8 alle 16.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466