Cuoio in Diretta

001La conceria italiana è viva e, soprattutto, vitale con 1200 aziende molto diverse per dimensioni e vocazioni operative. E i distretti rimangono la reale forza del comparto. Con pochi giovani, che rappresentano non più del 13%. È quanto ha detto, nella sua relazione, il presidente dell'Unione Nazionale Industria Conciaria Gianni Russo.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

Rimproverato dopo aver preso a pugli l'autobus che lo ha sfiorato mentre transitava. Un rimprovereo che però secondo i genitori del ragazzo è stato particolarmente pesante visto che il ragazzo sarebbe stato, sempre secondo il racconto dei genitori, strattonato e sbattuto contro una macchina. Sarebbe questo, secondo una prima ricostruzione ancora tutta va verificare, l'episodio avvenuto in un comune della provincia di Pisa, lo scorso 25 maggio, ai danni di un ragazzo di 14 anni “punito” da un'autista dello scuolabus per una reazione avuta dopo uno spavento.

Pubblicato in Dalla provincia

furto ppneumatico tecnicaPrima gli tagliano le gomme con il coltello e poi lo derubano mentre lui cerca di sostituire il pneumatico. Un furto singolare e particolarmente odioso quello che ha subito un cittadino a San Miniato Basso nella giornata di ieri mattina (2 giugno).

Pubblicato in Cronaca

Tania Benvenuti

Interviene anche la Cgil del distretto sul tema sicurezza, che in questi ultimi tempi, anche a seguito delle due manifestazioni che si sono tenute a Santa Croce (leggi e leggi) entra di forza nel dibattito politico di zona.

Pubblicato in Politica

libro addio provincia rossaUna storia culturale, antropologica e sociologica fatta parlando direttamente con i suoi protagonisti nel corso di un trentennio. E' il libro recentemente pubblicato di Mario CaciagliAddio alla provincia rossa. Origini, apogeo e declino di una cultura politica, Carocci editore, che analizza la parabola discendente della subcultura comunista nel Comprensorio del Cuoio, coi suoi momenti esaltanti di lotta ma anche di guida del governo locale e poi di declino, trova un’espressione di valore scientifico. Il testo sarà presentato il prossimo 19 maggio al circolo Arci di Marti, a Montopoli, a partire dalle ore 21,15. Interverranno insieme a lui alla presentazione Massimo Baldacci (docente presso il liceo classico "Galilei" di Pisa) e Roberto Cerri (direttore della biblioteca comunale "Gronchi" di Pontedera). Caciagli è professore emerito di Scienza politica a Firenze.

Pubblicato in Politica

17190493 1664638147174551 8272079454860833058 n

L'orgoglio dei circoli Arci torna protagonista questa sera in occasione della Notte Rossa. Un’edizione tutta particolare in occasione dei 60 anni dalla nascita dell'associazione (Firenze, 1957) che sarà celebrata a dovere con una miriade di cene, eventi, tombole, mostre, incontri, dibattiti, concerti, proiezioni e chi più ne ha più ne metta in tutta la Toscana, comprenso il Comprensorio del Cuoio, che come sempre in questi casi non è da meno.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

bottale e pelle

Le telecamere delle reti nazionali tornano ad interessarsi del distretto conciario. La RAI, infatti, torna a raccontare il Comprensorio di Santa Croce sull’Arno come modello di artigianalità e modernità, e lo fara proprio questa mattina, 25 febbraio. Dopo lo speciale “Dossier” andato in onda per il Tg RaiDue ed i servizi trasmessi da RaiUno e RaiNews, a spiegare la concia toscana è stavolta il programma “Officina”, che approfondisce tematiche di economia e industria.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

1giovaniassiteca 1Proseguono gli incontri promossi dal Gruppo Giovani Conciatori su specifiche tematiche connesse alla realtà economica del distretto o alle nuove tendenze del mercato. Questa mattina, nella sede dell’Associazione Conciatori, i giovani imprenditori si sono confrontati su sicurezza informatica e rischi connessi alle nuove tecnologie, nell’ incontro ”Cyber security rischi e soluzioni”.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

Pieroni e Toti

Terremoto politico nel paese dopo la decisione della Corte Costituzionale sull'Italicum, ma nella Zona Cuoio (purtroppo) niente cambia. Potremmo sintetizzare così il pensiero che pian piano va maturando in alcuni ambienti del Partito Democratico del Comprensorio, anche a partire dai primi commenti da parte degli amministratori, in merito alla situazione che verrà a crearsi a livello elettorale. Fra le varie cose che sono state cambiate a seguito della dichiarata illegittimità costituzionale parziale della legge, come il ballottaggio, niente infatti riguarda la ripartizione dei collegi, tema assai caro a quasi tutte le forze politiche nel Comprensorio. La mai nata “Città del Cuoio”, infatti, era stata letteralmente smembrata dalla legge elettorale passata al vaglio ora della Corte: Montopoli e Santa Maria a Monte da una parte, con Pisa; Castelfranco, Santa Croce, San Miniato e Fucecchio con l'area fiorentina. Una situazione che di fatto relega a zona di confine ognuna delle “parti”, condannando questa area ed avere molte difficoltà, in futuro, ad esprimere eventuali parlamentari. Situazione che quando venne a crearsi provocò l'alzata di scudi di alcuni esponenti politici anche in provincia di Pisa, e che a questo giro non è stata minimamente intaccata dalle decisioni dei giudici.

Pubblicato in Politica

16114367 735758226579467 926572159154987904 n

Snodo di svolta nel 2017 per il famoso progetto “Tubone”, che attraverso numerose opere in parte già avviate ed in parte ancora da fare attuerà una riorganizzazione complessiva della depurazione industriale del Comprensorio del Cuoio e di quella civile del Circondario Empolese, della Valdera, della Valdelsa e della Valdinievole. Proprio in questi giorni, infatti, entrerà nella fase di avvio dei lavori il ramo del progetto riguardante la rinaturalizzazione del Padule di Fucecchio. Un'opera che si svilupperà attraverso la costruzione, entro il 2020, di due invasi a Castelmartini (Larciano) ed in località Il Coccio (Ponte Buggianese), oltre ad altri lavori di arginamento e messa in opera di infrastrutture di ossigenazione, per la salvaguardia dell'area umida nei periodi di secca, anche all'interno del nuovo sistema di depurazione che, com'è noto, si doterà di un sistema di approvvigionamento idrico per il Comprensorio del Cuoio, fuori dal tradizionale meccanismo dell'emungimento dei pozzi.

Pubblicato in Fucecchio

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466