Cuoio in Diretta

Pieroni e Toti

Terremoto politico nel paese dopo la decisione della Corte Costituzionale sull'Italicum, ma nella Zona Cuoio (purtroppo) niente cambia. Potremmo sintetizzare così il pensiero che pian piano va maturando in alcuni ambienti del Partito Democratico del Comprensorio, anche a partire dai primi commenti da parte degli amministratori, in merito alla situazione che verrà a crearsi a livello elettorale. Fra le varie cose che sono state cambiate a seguito della dichiarata illegittimità costituzionale parziale della legge, come il ballottaggio, niente infatti riguarda la ripartizione dei collegi, tema assai caro a quasi tutte le forze politiche nel Comprensorio. La mai nata “Città del Cuoio”, infatti, era stata letteralmente smembrata dalla legge elettorale passata al vaglio ora della Corte: Montopoli e Santa Maria a Monte da una parte, con Pisa; Castelfranco, Santa Croce, San Miniato e Fucecchio con l'area fiorentina. Una situazione che di fatto relega a zona di confine ognuna delle “parti”, condannando questa area ed avere molte difficoltà, in futuro, ad esprimere eventuali parlamentari. Situazione che quando venne a crearsi provocò l'alzata di scudi di alcuni esponenti politici anche in provincia di Pisa, e che a questo giro non è stata minimamente intaccata dalle decisioni dei giudici.

Pubblicato in Politica

16114367 735758226579467 926572159154987904 n

Snodo di svolta nel 2017 per il famoso progetto “Tubone”, che attraverso numerose opere in parte già avviate ed in parte ancora da fare attuerà una riorganizzazione complessiva della depurazione industriale del Comprensorio del Cuoio e di quella civile del Circondario Empolese, della Valdera, della Valdelsa e della Valdinievole. Proprio in questi giorni, infatti, entrerà nella fase di avvio dei lavori il ramo del progetto riguardante la rinaturalizzazione del Padule di Fucecchio. Un'opera che si svilupperà attraverso la costruzione, entro il 2020, di due invasi a Castelmartini (Larciano) ed in località Il Coccio (Ponte Buggianese), oltre ad altri lavori di arginamento e messa in opera di infrastrutture di ossigenazione, per la salvaguardia dell'area umida nei periodi di secca, anche all'interno del nuovo sistema di depurazione che, com'è noto, si doterà di un sistema di approvvigionamento idrico per il Comprensorio del Cuoio, fuori dal tradizionale meccanismo dell'emungimento dei pozzi.

Pubblicato in Fucecchio

botti capodanno

“In vista dei festeggiamenti del 31 dicembre, ci appelliamo al buon senso dei nostri cittadini: divertiamoci senza nuocere agli altri”. Queste le parole con le quali i quattro primi cittadini dei comuni di Montopoli, San Miniato, Castelfranco e Santa Croce invitano alla prudenza in occasione dei festeggiamenti per il nuovo anno, che a questo giro si svolgeranno, per la prima volta dopo anni, senza ordinanze specifiche di divieto d'uso di botti e giochi pirotecnici.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

cena aperturaLo sguardo al nuovo anno ha il sapore dell'ottimismo, nella consapevolezza del un 2016 altalenante ma nel complesso stabile, e nella percezione di un mercato che torna a guardare al distretto della pelle toscano. È questo il messaggio col quale il presidente dell'Associazione conciatori Franco Donati, a nome anche di Michele Matteoli del Consorzio, ha voluto lanciare nella tradizionale cena degli auguri di ieri sera, 6 dicembre.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

Bonsangue e Del Grande Forza Italia

“É difficile resistere alla tentazione di dare un carattere politico a questo referendum, della serie “Renzi si/Renzi no, ma la verità è che questa riforma non è assolutamente prioritaria né ben fatta, e toglierà ancora una volta la voce ai cittadini impedendo loro di eleggere i propri rappresentanti”. Si schiera compatta per il NO il coordinamento di Forza Italia anche nel Comprensorio del Cuoio, per voce dei suoi rappresentanti territoriali Manuela Del Grande (Santa Maria a Monte), Aurora Rossi (Castelfranco), Marco Terreni (Montopoli) e Carlo Corsi (San Miniato), insieme alla coordinatrice pisana del partito Raffaella Bonsangue, lancia la sua campagna in vista dell'appuntamento del 4 dicembre annunciando l'arrivo a Santa Maria a Monte, giovedì 24 novembre in sala del consiglio a partire dalle 20, della senatrice Anna Maria Bernini.

Pubblicato in Politica

progetto braccetto castelfranco

Il 2017 sarà l'anno decisivo per il braccetto castelfranchese sulla Bretella del Cuoio, il cui progetto esecutivo è passato proprio in questi giorni. Un'opera attesa da tempo, una strada di poche centinaia di metri in tutto che sarà destinata ad avvicinare finalmente la zona industriale castelfranchese con le aziende di Santa Croce.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto
Lunedì, 07 Novembre 2016 11:14

Arno, passata l’onda di piena - Foto

foto8Passata senza troppi intoppi l'ondata di piena dell'Arno, come previsto, ieri sera intorno alle ore 22 nel fiorentino. Malgrado si segnalino numerosi problemi lungo il corso del fiume, nel comprensorio del Cuoio al momento tutto fila liscio, anche se l'allerta per il livello delle acque resta, almeno fino alle 16 e a nuove valutazioni da parte della Protezione Civile.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno
Domenica, 06 Novembre 2016 15:29

Massarella, la pioggia fa crollare un muro

72e8f009-5904-423b-a68e-a370da8f6959Vigili del fuoco di Firenze in azione sul Comprensorio del Cuoio ed in particolare a Fucecchio, nella frazione di Massarella, dove il muro di contenimento di un ciglione a bordo strada in via Ramoni ha ceduto, probabilmente a seguito delle infltrazioni aggravatesi con le forti piogge della scorsa notte.

Pubblicato in Fucecchio

7

Nel corso della giornata il livello dell'Arno è stato monitorato con estrema attenzione lungo tutto il suo percorso. Adesso si attende il passaggio dell'onda di piena che arriverà nel Comprensorio del Cuoio intonro alle 22 di questa sera (domenica 6 novembre).

Pubblicato in San Miniato

0f172c35-16a0-4919-87c0-2440e06a2b24

Gli ultimi dati certi risalgono a 3 anni fa. Allora, il contratto nazionale del settore calzaturiero, sul distretto di Santa Croce, riguardava 2.500 persone circa. Di sicuro qualcuna in meno ora, ma abbastanza da fare di questi lavoratori parte integrante del motore economico del comprensorio. I lavoratori della calzatura sono al rinnovo del contratto nazionale. Mentre il settore tessile ha già programmato una giornata di sciopero di otto ore, da definire entro novembre. Il 15 dicembre, in un incontro nazionale, la calzatura deciderà cosa fare e forse seguirà l'esempio del tessile che sta già programmando uno sciopero da fare entro il 21 novembre.

 

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466