skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

a21f7fcf-b49c-47ae-b80f-6dd0ce55bdbf"Buone presenze in fiera, che danno il senso di un mercato abbastanza attivo e alla costante ricerca della qualità. I prossimi mesi ci potranno dire quanto questi contatti si tradurranno in ordini, ma già adesso siamo soddisfatti". A dirlo è Maila Famiglietti, della Nuova Osba Italia e vicepresidente Associazione Conciatori, al termine della seconda giornata di Lineapelle. E' la sua una delle voci che racconta i primi segnali di soddisfazione tra gli operatori.

Pubblicato in San Miniato

tartufidovefm"Forcoli è punto di riferimento per la produzione di questi pregiati prodotti, non solo a livello regionale, ma anche nazionale: questa manifestazione porta il tartufo nel mondo", così ha esordito stamani (martedì 26 settembre) in consiglio regionale il presidente dell'assemblea toscana Eugenio Giani relativamente alla "Mostra Mercato del Tartufo e del Fungo Porcino", in programma a Forcoli dal 6 all'8 ottobre. E il consigliere regionale Andrea Pieroni ha sottolineato: "Questa mostra mercato, ormai affermata, valorizza la Toscana costituendo una importante vetrina per gli addetti ai lavori e favorendo la promozione turistica di una parte della nostra regione, bella anche dal punto di vista ambientale e paesaggistico".

Pubblicato in Dalla provincia

TartufoDopo l'adozione del nuovo regolamento comunale per lo svolgimento della Mostra mercato nazionale del tartufo bianco di San Miniato, approvato ad ottobre 2016, arrivano alcuni cambiamenti. Il Comune ha modificato soprattutto l'ambito che disciplina l'occupazione del suolo pubblico e quello relativo alle iniziative pubblicitarie.

Pubblicato in San Miniato

12813917 1012401828853327 5384923569012653613 nProsegue l'iter per la candidatura del tartufo come Patrimonio dell'Unesco. Un progetto al quale aderisce anche il comune di San Miniato, nell'ambito dell'Associazione nazionale città del tartufo.

Pubblicato in San Miniato

Cena associazioni tartufoUna cena ha visto protagoniste le associazioni del territorio di San Miniato, ieri sera (martedì 19 settembre), alla Fondazione Conservatorio Santa Chiara. Tema centrale della serata, organizzata dalla Fondazione San Miniato Promozione in collaborazione con il comune di San Miniato, la presentazione del programma di iniziative delle feste del tartufo che si svolgono nelle varie località del comune, nel periodo da settembre a novembre, prima della Mostra mercato Nnzionale, a cura delle varie realtà associative. "Eventi unici che dimostrano la nostra ricchezza" ha annunciato il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini.

Pubblicato in San Miniato

WhatsApp Image 2017-09-15 at 10.33.20Presentata la stagione del tartufo a San Miniato, con un ospite a sorpresa: il riferimento è a Giancarlo Antognoni, ex stella della Fiorentina, nonchè campione del mondo in Spagna, presente ieri sera (14 settembre) alla presentazione ufficiale del pregiato bianco sanminiatese ospitate a Le Piscine

Pubblicato in San Miniato

0ebd64f4-b76d-4c7b-8285-bc641afb2964Sono ancora pochi e non proprio grandi. D'altra parte, la regola è che più la scatola è piccola e più la sorpresa è grossa, se quando la apri ci trovi un gioiello. L'oro delle colline samminiatesi, il tartufo bianco, è stato impiattato per la prima volta ieri 13 settembre, a un paio di giorni dall'apertura della stagione della raccolta, per presentare la stagione delle mostre e sagre. "Ho girato tanto l'Italia del tartufo - ha detto il presidente di San Miniato Promozione Delio Fiordispina - ma nessuno ha, come San Miniato, così tanti eventi. Ogni città ha la sua fiera o mostra mercato, ma una. Invece noi no e la nostra è una peculiarità importante perché possiamo offrire 2 mesi di feste del tartufo". 

Pubblicato in San Miniato

tartufo bianco 1Durerà 3 fine settimana, come da vecchia formula e come la scorsa edizione. La Mostra mercato del tartufo bianco di San Miniato è a novembre, ma inizia già a presentarsi. Molti i luoghi nei quali Comune e Fondazione San Miniato promozione faranno tappa prima del taglio del nastro, uno dei quali sarà il Parlamento europeo.

Pubblicato in San Miniato

tartufi"Con la modifica che abbiamo appena approvato tornerà ai territori il 90% delle risorse introitate dalla Regione per i tesserini, anziché il 60% come finora". Lo dicono i consiglieri regionali del Pd Andrea Pieroni e Antonio Mazzeo dopo il voto del consiglio regionale che ha approvato a maggioranza la modifica alla legge regionale 50 che regola raccolta, commercio e coltivazione dei tartufi in Toscana. La proposta di modifica, presentata dai consiglieri del Partito Democratico, riguarda la sostituzione dell'articolo 25 ed, in particolare, la possibilità di recuperare l'erogazione diretta dei contributi anche alle associazioni dei raccoglitori e di estendere all'intero territorio regionale l'ambito di realizzazione dei progetti sostenuti dai proventi del tesserino di abilitazione (qui Tartufi, i soldi dei tesserini ai comuni toscani). "Un gran bel passo avanti - dicono Mazzeo e Pieroni -, che supera una fase di incertezza e definisce procedure aperte e trasparenti per accedere ai contributi".

Pubblicato in Dalla provincia

tartufidovefm"I proventi del pagamento degli importi per l'abilitazione alla ricerca e alla raccolta dei tartufi restino sul territorio e almeno il 90 per cento di quei proventi sia destinato al sostegno di attività e progetti in quei luoghi". È stata licenziata a maggioranza la proposta di legge che modifica l'articolo sulle disposizioni finanziarie delle Norme per la raccolta, coltivazione, commercio di tartufi freschi e conservati destinati al consumo e per la tutela e la valorizzazione degli ecosistemi tartufogeni. L'atto, in consiglio regionale, ha ricevuto il sì di Pd e M5S e l'astensione della Lega nord.

 

Pubblicato in Dalla provincia

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466