skinKaroqcuoio

Cuoio in Diretta

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 92

Grande risposta della comunità di Calcinaia in difesa Luca Pierini, preside dell'istituto comprensivo King. Moltissimi cittadini hanno firmato una petizione per scongiurare gli effetti della controversa vicenda del concorso nazionale per dirigenti scolastici in cui Pierini rischia di dover lasciare il suo ruolo di preside. L'amministrazione comunale di Calcinaia non ha fatto mancare il suo sostegno al preside e ha continuato a difendere l'operato e la legittimità di Pierini nello svolgimento del suo lavoro: tra i firmatari anche il sindaco, la giunta e alcuni membri del consiglio comunale. Altre realtà come le associazioni, i commercianti, il personale scolastico e semplici cittadini sono scesi in campo per portare a termine con i migliori risultati la petizione.
Le firme raccolte accompagneranno la lettera che i genitori e il personale scolastico dell'istituto di Calcinaia hanno scritto in difesa del preside e invieranno al presidente del consiglio Matteo Renzi, al ministro dell'istruzione Stefania Giannini e al sottosegretario Davide Faraone.

Martedì, 31 Marzo 2015 16:32
Pubblicato in Dalla provincia
Leggi tutto 0

andrea pieroni conferenza 3Dopo l'incontro a Ponsacco, Andrea Pieroni continua la corsa verso le elezioni regionali. Ecco il calendario degli eventi per la settimana dopo Pasqua. Giovedì 9 aprile alle 21.15 incontrerà associazioni del territorio e cittadini al Circolo Endas a San Romano. Lunedì 13 aprile alle 18.30 sarà invece al centro per l'arte Otello Cirri di Pontedera, dove tutti i cittadini sono invitati a partecipare.

Martedì, 31 Marzo 2015 12:38
Pubblicato in Dalla provincia
Leggi tutto 0

agricoltura trattoreLa prima volta avrà pensato di averla persa. Poi, via via, le cose "perse" sembravano troppe. Così l'imprenditore della campagna di Volterra, all'inizio del mese, si è rivolto ai carabinieri, scoprendo che i furti di attrezzatura agricola erano parecchi.

Martedì, 31 Marzo 2015 12:01
Pubblicato in Dalla provincia
Leggi tutto 0

IMG 0002La grande gru è arrivata lunedì 30 marzo. Quando se n'è andata, sul campanile del duomo di Pontedera era spuntato un grosso ripetitore telefonico, dove già da anni ce n'è un altro. Insieme alla Tim, ora vicino alla campane prenderà maglio anche la Wind, grazie a un contratto sottoscritto da qualche tempo e oggi evaso.

Martedì, 31 Marzo 2015 10:22
Pubblicato in Dalla provincia
Leggi tutto 0

Contribuire alla solidarietà con l'acquisto di un cesto per la pasqua 2015. Anche quest'anno è possibile dare il proprio contributo per lo sviluppo dei progetti dell'agricoltura sociale della Valdera acquistando i cesti di pasqua realizzati con i prodotti delle aziende agricole sociali che producono con il metodo biologico o di agricoltura integrata assicurando così una qualità certa e garantita. Il progetto, che vede la collaborazione della Asl 5, la Società della salute, l'Unione Valdera e la Cooperativa sociale Valdera Insieme ha come finalità quella di favorire l'inclusione sociale di persone che si trovano in una situazione di svantaggio sociale. I cesti di Pasqua sono confezionati dagli utenti del servizio di salute mentale del territorio e quest'anno saranno decorati da oggetti prodotti dal laboratorio di cucito creativo Magia di un Filo del Centro diurno La luna azzurra di Pontedera. I cesti saranno venduti da lunedì 30 marzo a sabato 4 aprile presso il centro commerciale della Coop di Pontedera. Acquistare uno di questi cesti significa valorizzare l'agricoltura del territorio e contribuire alla concretizzazione di nuove possibilità lavorative per persone che vivono in situazioni di disagio.

Martedì, 31 Marzo 2015 10:13
Pubblicato in Dalla provincia
Leggi tutto 0

Pecore-olivi"Si tratta di un'idea molto antica, che fino ad oggi si è sempre scontrata con numerosi problemi di tipo tecnico ed organizzativo che ne hanno sempre impedito il concreto sviluppo, ora per la prima volta, grazie al progetto Nutriforoil che sta entrando nel vivo proprio in questi mesi, vogliamo integrare competenze molto diversificate (agronomiche, zootecniche, tecnologiche, analitiche, microbiologiche) per raggiungere l'obiettivo''. Marcello Mele, docente dell'ateneo pisano, presenta così il nuovo progetto finanziato dalla Regione Toscana e coordinato scientificamente dal dipartimento di scienze agrarie, alimentari e agro-ambientali dell'università di Pisa, finalizzato ad unire la filiera dell'olio di oliva e quella del latte ovino toscano per ottenere effetti benefici sulla salute e sull'economia.

Lunedì, 30 Marzo 2015 19:43
Pubblicato in Dalla provincia
Leggi tutto 0

logo toscanaLa scelta del logo della Toscana per l'Expo 2015 privo della Torre di Pisa contina a far polemizzare dopo le prese di posizione politiche adesso intervengono anche gli esponenti del confcommercio in particaolre a aprlare è il Maurizio Nardi presidente di Vivere Pisa la rete di imprese del turismo all'interno di Confcommercio Pisa: "Parlerei serenamente di flop, riferendomi a chi ha realizzato questo marchio da portare ad Expo 2015. Purtroppo - dice l'esponente di Vivere Pisa -, è la conferma che chi ricopre determinati ruoli e responsabilità, dimostra di non possedere le opportune competenze in materia di marketing e capacità di attrarre clienti. Non è assolutamente una questione di campanilismo, ma al di la della Torre di Pisa, il messaggio è confuso e anche i colori sono completamente sbagliati. Siamo in presenza dell'ennesimo spreco di risorse pubbliche, come in occasione dell'ultima Bit di Milano, quando, dopo la sonora bocciatura della campagna di comunicazione già programmata e realizzata, lo stand della Toscana si è presentato agli operatori di tutto il mondo, completamente bianco". In conclusione, Nardi sottolinea un curioso e disdicevole paradosso: "Expo 2015 ha scelto per rappresentare la Toscana nel mondo, proprio il suo monumento per eccellenza, ovvero la Torre di Pisa. Al contrario, la nostra regione ha preferito presentarsi all'Esposizione Universale cancellando una icona mondiale come la Torre. Un errore clamoroso, la conferma delle grandi lacune della Regione Toscana in materia di turismo e promozione".

Lunedì, 30 Marzo 2015 19:06
Pubblicato in Dalla provincia
Leggi tutto 0

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466