Cuoio in Diretta

Paga 600 euro il cellulare trovato on line, ma è una truffa

Vota questo articolo
(0 Voti)

carabinieri autoQuesta volta la vittima è un'impiegata 40enne. Cercava su internet un telefono da acquistare e ne ha trovato uno a più di 600 euro.

Ha ritenuto vantaggiosa l'offerta e si è aggiuducata il telefono, pagandolo subito ma senza mai riceverlo. In compenso ha ricevuto una mail, con la quale l'inserzionista la avvisava che l'ordine era stato annullato e che la cifra versata le sarebbe stata presto restituita. Due settimane dopo, però, ancora niente, così la donna ha provato a cercare il venditore, senza ricevere alcuna risposta. Qualche settimana fa, allora, si è rivolta ai carabinieri di Pomarance, che, dal conto fornito, sono risaliti a un nome. Denunciato in stato di libertà per il reato di truffa un 20enne napoletano con precedenti specifici.

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466