skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

Raduno della Lega a Pisa, probabile contromanifestazione

Vota questo articolo
(0 Voti)

salviniGiornata particolare per i pisani quella di domani, con la manifestazione della Lega Nord prevista in Piazza della Berlina a partire dalle 14,30. Se infatti il leader del partito Matteo Salvini ha già dichiarato che non sarà presente al raduno, che avrà luogo con un intero tratto di Lungarno Mediceo bloccato fra Ponte di Mezzo e Ponte della Fortezza, non daranno forfait i movimenti della sinistra radicale. Grande tam tam infatti monta su internet e sui socialnetwork, dove numerosi spezzoni dell'antagonismo cittadino si danno appuntamento nel luogo più vicino possibile alla manifestazione dei fazzoletti verdi, in piazza Garibaldi a partire dalle 13.

“Il partito di Salvini non rappresenta nessuna alternativa al PD, come dimostrano una volta di più i recenti scandali in Regione Lombardia - a guida Maroni - con l'arresto del vicepresidente per truffe sulle aste e sugli appalti della sanità e tutti gli altri scandali sull'assegnazione delle case popolari – si legge su uno degli eventi anonimi organizzati su facebook. “La verità è che la Lega è un progetto politico di governo che mira a ottenere il consenso degli strati della popolazione più duramente colpita dalla crisi fomentando la guerra tra poveri. Dicono di essere contro il degrado: vediamoci tutti in piazza Garibaldi a dirgli che il degrado sono loro, la corruzione che regna nelle amministrazioni e nel loro partito, le case sfitte per far salire i prezzi, lo sfruttamento dei lavoratori italiani e stranieri!”. Situazione che ha messo in allarme fin dalla prima mattina di oggi i vari protagonisti, a destra, della manifestazione 'ufficiale', indetta dai Giovani Padani. “La Pisa per bene si incontra domani, sabato, alle 14.30 in piazza della Berlina. Alle minacce e agli insulti dei 'collettivi' e degli 'antagonisti' risponderò con le querele. – scrive il capo della Lega Matteo Salvini sul suo profilo facebook.  “È  incivile che l'università, pagata con i nostri soldi, ospiti nelle sue aule riunioni di gente che vorrebbe impedire con la violenza manifestazioni legittime. Liberiamo le nostre città!”. Parole alle quali danno man forte le dichiarazioni della portavoce pisana della Lega Susanna Ceccardi. “La scritta 'il degrado mi aggrada' che da anni campeggia in piazza delle Vettovaglie mi è rimasta in mente – dice –  perché rispecchia la mentalità di quelle persone che vivono in città ma non la rispettano. È la mentalità la prima cosa che dobbiamo cambiare per cambiare la città e tornare a vivere in una Pisa a misura di pisano. Domani la manifestazione si chiama proprio 'il degrado non ci aggrada' per invertire la tendenza. Pisani sveglia! Domani tutti in piazza della berlina. Chi non viene è un Filippeschi.” Anche la coordinatrice provinciale di Forza Italia Raffaella Bonsangue in un comunicato soffia sul fuoco. “Le autorità di pubblica sicurezza, comitato incluso, hanno considerato almeno in termini di proporzionalità quali siano i diritti dei cittadini, residenti e non, commercianti e professionisti a non vedere invaso e sicuramente bloccato il centro storico per la manifestazione di  libero pensiero di chi intende solo disturbare rispetto ai liberi manifestatori di pensiero? – si chiede la coordinatrice forzista. “La legittima manifestazione della Lega potrà avere libero svolgimento se sono già annunciate raggruppamenti limitrofi in orari più o meno coincidenti? Oppure le autorità ritengono opportuno non vietare le manifestazioni collaterali e ad attendere di raccogliere e censire i caduti”. Le risposte le avremo domani, dalle strade di Pisa.

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466