Cuoio in Diretta

Sicurezza idraulica, ripuliti 5 chilometri lungo l′Elsa

Vota questo articolo
(1 Vota)

consorzio bonifica orme-3Nell'elenco dei lavori eseguiti ci sono anche 5 chilometri di argine, lungo il fiume Elsa, fra Molin Nuovo, Brusciana e la frazione di Sant'Andrea, lungo il tratto nel quale il fiume segna il confine con il territorio di San Miniato. È solo uno, però, dei tanti interventi di pulizia su oltre 100 chilometri di fiumi, torrenti e rii che attraversano il territorio empolese, eseguiti negli ultimi mesi dal Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno.

Certamente l'Arno è il corso d'acqua più grande e più importante per la sua capacità idraulica, ma rappresenta solo poco più del 10% del reticolo idrografico dell'Empolese. Lo sfalcio della vegetazione presente nell'argine e nel piede del fiume più grande ha interessato, fra giugno e luglio, il tratto da Torre, nel Comune di Montelupo, fino alla foce dell'Elsa a Marcignana, oltre 10 km. Nel tratto del centro abitato empolese, dalla foce dell'Orme alla zona dell'ospedale, in particolare al Rio di Santa Maria, si è lavorato anche sulla golena, col taglio degli alberi e della vegetazione.
Altri cinque chilometri hanno riguardato il fiume Elsa fino alla frazione di Sant'Andrea, lo ha riguardato anche la strada di servizio tra Brusciana e Molin Nuovo, sopra l'argine.
Il torrente Orme è stato sfalciato dalla sua foce fino a alla frazione di Casenuove, oltre due chilometri e mezzo. Interventi che nei giorni scorsi sono stati oggetto di un sopralluogo da parte del vicesindaco del Comune di Empoli Franco Mori, di Marco Bottino, presidente del Consorzio, insieme a Adolfo Bellucci, tecnico del Consorzio. Nell'Orme sono state ripristinate la golena e la savanella centrale del torrente, oltre ai i varchi degli argini.
Il Consorzio si è occupato anche dello sfalcio di tutta la rete drenante minore: torrente Piovola, Rio di Santa Maria, Rio di Vitiana, Rio di Pagnana, Rio Maestro di Cortenuova, Rio di Friano, Rio di Forciglia, Rio di Prunecchio, Rio Romito e i loro affluenti, come detto per circa 100 chilometri a cui si aggiungono i tratti di Arno, Elsa e Orme. Gli addetti sono tuttora al lavoro nel Pian d'Elsa da Brusciana a Molin Nuovo.
Altra manutenzione è già programmata anche a ottobre e novembre con le ricavature e il ripristino della sezione di alcuni rii e fossi.
Il Consorzio di Bonifica, in accordo col comune di Empoli, sta anche progettando le due casse di espansione che saranno realizzate a Martignana, e si occuperà anche dei necessari studi idraulici relativi al Rio dei Cappuccini, della Piovola e dei rii minori fra Pagnana e Marcignana.
La gestione della vegetazione lungo i corsi d'acqua per il Consorzio serve a controllare la tenuta e l'efficienza delle opere idrauliche (come gli argini artificiali, i gabbioni, le difese spondali), a preparare il terreno per eseguire le manutenzioni necessarie alla riduzione del rischio idraulico e di conseguenza anche ad aumentare la fruibilità estiva dei corsi d'acqua da parte di consorziati, cittadini e turisti. In aperta campagna o laddove non sono presenti opere idrauliche significative la strategia operativa del Consorzio tende a conservare l'aspetto naturale dei corsi d'acqua, caratterizzato spesso da spontanee macchie di vegetazione. Tale scelta operativa contribuisce a preservare e a migliorare nel tempo le qualità naturalistiche dell'ambiente fluviale e quindi anche della risorsa idrica.

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466