Cuoio in Diretta

Chiede sesso per non divulgare le foto spinte

Vota questo articolo
(4 Voti)

tumblr nfbj1qzTQh1qa1m48o1 500Aveva inviato alcune foto spinte al fidanzato. Qualche giorno dopo, però, la studentessa minorenne del villaggio scolastico di Pontedera si è vista contattare da un numero sconosciuto. La persona dall'altra parte, facendo chiari riferimento a quelle foto, ne chiedeva altre o le avrebbe diffuse. La ragazza, così, ha deciso di rivolgersi agli agenti di polizia di Pontedera, raccontando il ricatto a sfondo sessuale.

Dalla richiesta di foto alla richiesta di un incontro per ottenere prestazioni sessuali, ha raccontato la ragazza, il passo è stato breve e la ragazza, consigliata da un'amica ha deciso di rivolgersi alla Polizia. Le indagini immediatamente svolte da personale della sezione di polizia giudiziaria hanno permesso di appurare che il telefono era intestato a una persona ma in uso al proprio figlio, 16enne, che è stato immediatamente indagato per i reati di tentata violenza sessuale e tentata estorsione, sottoposto a perquisizione domiciliare e personale con il sequestro del cellulare ma anche di tutti gli altri dispositivi elettronici in suo possesso.

 

Ultima modifica il Venerdì, 10 Novembre 2017 19:39

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466