nottebiancaskin2018

Cuoio in Diretta

Piano Regione per il lavoro, sindacati chiedono l'intervento del governo

Vota questo articolo
(1 Vota)

operaiindustria"Il piano integrato per l'occupazione è uno strumento nato per aiutare le persone che hanno perso il lavoro ad inserirsi in percorsi formativi, purtroppo insufficienti per le dimensioni del numero di disoccupati in Toscana. I 30 milioni messi a disposizione dalla Regione Toscana, e che provengono da residui di fondi della cassa integrazione in deroga, sono esauriti in tre giorni e ciò dimostra quanto ci sia bisogno in un mondo del lavoro che vede molti disoccupati anche nella nostra Toscana". A dirlo sono stati oggi (12 marzo) Cgil, Cisl e Uil che insistono affinché si sviluppino in Toscana politiche attive e chiedono che lo sforzo economico sia sostenuto anche dal governo centrale.

"Fondi che non bastano per dare risposte a tutti - prosegue la nota sindacale - infatti la Regione, per accontentare tutte le persone che si erano messe in fila ai centri per l'impiego, è andata oltre le 5000 richieste disponibili, superando le 6000 richieste. La grande richiesta per necessità di lavoro e di soldi ha fatto perdere l'obiettivo principale, che invece rimane da tener ben chiaro che queste sono risorse che le persone avranno solo se accederanno a percorsi formativi in grado di dotarli di nuove competenze, tra l'altro richieste concretamente dalle imprese toscane".

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466