Cuoio in Diretta

Fior di Corleone, in Valdera imprenditori contro la mafia

Vota questo articolo
(1 Vota)

Fior di Corleone e PaimHanno scelto la filiera corta e la tracciabilità in ciascuna delle fasi di produzione, promuovendo un tipo di commercio che permetta ai consumatori di acquistare generi alimentari direttamente dai produttori, nella direzione di un cambiamento sociale e culturale. C'è una parte di quel paese della Sicilia che proprio non ci sta a sentir canticchiare "il Padrino" quando dice da dove viene. Quello è Fior di Corleone, gli imprenditori che hanno avuto il coraggio di unirsi, di denunciare le attività criminose e di organizzarsi in associazione.

Una delegazione di questi imprenditori di Corleone sarà ospitata in Valdera a partire da giovedì 14 giugno. Nel weekend che va da giovedì 14 a domenica 17 giugno, la delegazione di imprenditori corleonesi visiterà molte aziende del territorio per un sereno e proficuo confronto, parteciperà ad eventi e a incontri pubblici in cui si potrà parlare di legalità e voglia di fare impresa, senso di appartenenza e desiderio di cambiare le cose. L'iniziativa organizzata da Paim, Cooperativa Sociale, dalla Cooperativa Sociale Lavoro e non Solo in collaborazione con il Comune di Calcinaia e con l'Associazione Arci Calcinaia, porterà gli imprenditori, tra le altre cose, a incontrare tutti i sindaci dell'Unione Valdera e anche le associazioni locali che operano a Calcinaia e Fornacette, mentre l'appuntamento clou sarà sicuramente la cena sociale prevista per domenica 17 giugno nei locali dell'Arci Calcinaia. Alla cena a cui è possibile iscriversi entro venerdì 15 giugno semplicemente contattando Tiziana (392 1818740) oppure Fabrizio (348 2473616) saranno serviti piatti preparati con le prelibatezze corleonesi come il primosale, la pasta al pomodoro siccagno corleonese con ricotta salata o le lenticchie di Corleone. Il ricavato dell'intera cena sarà interamente devoluto alla Cooperativa Lavoro e Non solo che lo scorso 25 aprile ha subito un grave furto. In alcuni dei loro terreni a Canicattì sono stati infatti rubati attrezzi fondamentali per lo svolgimento dell'attività agricola, per un valore di circa 75mila euro. In occasione della cena sarà inoltre allestito uno stand dove sarà possibile acquistare alcuni prodotti dell'Associazione Fior di Corleone. La delegazione di imprenditori corleonesi ripartirà alla volta di Palermo la mattina di lunedì 18 giugno, mentre la Cooperativa Paim parteciperà, anche quest'anno, ai Campi della Legalità dal 31 agosto all'8 settembre 2018.

 

Ultima modifica il Martedì, 12 Giugno 2018 20:43

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466