Cuoio in Diretta

Iva evasa per 3 milioni di euro, arrestato imprenditore

Vota questo articolo
(1 Vota)

guardia di finanzaAvrebbero utilizzato fatture per operazioni inesistenti con o scopo di evadere l'Iva e le imposte sui redditi per circa 3 milioni di euro. Con questa accusa, nella mattinata di oggi 13 giugno, militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno dato esecuzione a una ordinanza applicativa di misure cautelari agli arresti domiciliari disposta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Firenze Fabio Frangini – su richiesta della locale Procura della Repubblica diretta da Giuseppe Creazzo - emessa nell'ambito di una complessa inchiesta che vede diversi indagati.

Il provvedimento restrittivo della libertà personale eseguito dalle Fiamme Gialle fiorentine ha riguardato uno dei tre soggetti, 51 anni a seguito di attività di indagine che ha fatto emergere la sistematica indicazione nelle dichiarazioni dei redditi e Iva di diverse società riconducibili agli indagati, operanti nel settore immobiliare e con sedi tra le province di Firenze e Milano, di fatture per prestazioni di servizi e cessioni di beni fittizie per diversi milioni di euro. Contestualmente, sono state eseguite diverse perquisizioni locali, oltre al sequestro preventivo di beni per circa 3 milioni di euro, pari all'importo delle imposte evase, nei confronti anche degli altri due soggetti indagati di 44 e 49 anni.

Ultima modifica il Mercoledì, 13 Giugno 2018 12:44

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466