Cuoio in Diretta

Perde il bambino, primo interrogatorio in ospedale

Vota questo articolo
(1 Vota)

ospedale empoliLa donna è stata dimessa dall'ospedale di Empoli oggi 7 novembre. E sempre oggi la Commissione ministeriale ha condotto un'analisi sull'evento relativo alla morte fetale che si è verificata nei giorni scorsi all'ospedale di Empoli (Accusa dolori e va in ospedale a Empoli, perde il bambino), sentendo gli operatori coinvolti ed esaminando la documentazione agli atti. 

Il parto cesareo in emergenza praticato al San Giuseppe è riuscito a salvare l'utero della 37enne di Empoli, che ha già una figlia e potrà averne altri, ma che non vedrà crescere quello che per 36 settimane ha portato in grembo. Quando, venerdì scorso, è arrivata in ospedale, la donna accusava dolori addominali ed è stata rimandata a casa dopo gli accertamenti necessari. La notte, però, è tornata di nuovo e gli esami hanno mostrato la morte fetale intrauterina con emorragia addominale in atto.
Oggi, all'interrogatorio della Commissione erano presenti la direzione sanitaria aziendale e quella del presidio, i direttori delle strutture operative di ostetricia e ginecologia e ostetricia professionale, oltre ai responsabili del rischio clinico regionale e aziendale. "L'Azienda - spiega - ha collaborato mettendo in evidenza i fatti come sono avvenuti, fornendo la documentazione richiesta e lo ha fatto con tutti i professionisti che sono stati coinvolti, a vario titolo, nel percorso assistenziale della paziente".

 

Ultima modifica il Giovedì, 08 Novembre 2018 21:30

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466