Cuoio in Diretta

Danni alla caldaia della scuola di Cascina, una denuncia

Vota questo articolo
(1 Vota)

cappuccioNei giorni scorsi il cappuccio della canna fumaria della caldaia della scuola primaria Ciari di Cascina era stato trovato nel giardino mentre nella centrale termica era stata divelta la canna fumaria, staccata di 10 centimetri dal corpo centrale. Inoltre il sensore dei fumi era stato estratto e lasciato adiacente al corpo della caldaia stessa. Per questo, oggi lunedì 11 febbraio, il Comune di Cascina ha sporto denuncia ai Carabinieri contro gli ignoti autori per danneggiamenti presumibilmente avvenuti il 4 e l'8 febbraio scorsi.

"Si tratta di una questione su cui vogliamo andare fino in fondo - promette l'assessore alla scuola di Cascina Leonardo Cosentini -. Ci siamo presi alcuni giorni per decidere il da farsi e poi stamani è partita la denuncia. Come Comune siamo sempre intervenuti ogni qual volta ci è stato segnalato un problema, ma adesso è chiaro che qualcuno ha deliberatamente sabotato la caldaia a più riprese. Le autorità stanno vagliando i filmati delle telecamere presenti in zona e vogliamo capire chi è stato a effettuare un simile atto vandalico e per questo chiedo anche la collaborazione dei cittadini: se qualcuno ha visto o sentito qualcosa si rivolga al Comune o ai carabinieri, affinché chi se la prende con il patrimonio di tutti sia sanzionato".

Ultima modifica il Lunedì, 11 Febbraio 2019 19:42

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466