Cuoio in Diretta

Obbligo di firma per furto lunedì, sorpreso a rubare mercoledì

Vota questo articolo
(1 Vota)

IMG-20190228-WA0003 resizedGli agenti di polizia lo avevano arrestato per furto domenica. Per lui il giudice aveva disposto il solo obbligo di firma e così, il 25enne irregolare sul territorio nazionale, è stato fermato di nuovo ieri, mercoledì. Una pattuglia della squadra Volante era impegnata in un specifico servizio di prevenzione e contrasto ai furti nei negozi di corso Italia quando un commesso all'ingresso di un negozio di articoli sportivi gli ha chiesto aiuto.

Agli agenti, il ragazzo ha raccontato della presenza di un uomo all'interno del negozio che da poco entrato con 3 pantaloni all'interno del camerino e che, pochi istanti dopo, era uscito dallo stesso soltanto con due paia e che, pertanto, vi era il sospetto che il soggetto avesse occultato addosso il terzo paio. I poliziotti, entrati nell'esercizio, hanno riconosciuto al primo sguardo il sospettato. Infatti, all'interno, c'era uno straniero arrestato tre giorni prima proprio da loro in Corso Italia. Ritenuto che i sospetti paventati fossero più che fondati, i poliziotti hanno proceduto a perquisire l'uomo che ha dato esito positivo.
Infatti, al di sotto dei pantaloni che l'uomo indossava al momento del negozio, l'uomo indossava l'altro paio appena trafugati nel camerino, all'interno del quale aveva furtivamente rimosso le etichette e la placca antitaccheggio, prima di indossarli. L'uomo è stato arrestato per tentato furto aggravato. Questa mattina il giudice ha convalidato l'arresto e disposto il carcere. L'imputato pertanto è stato associato alla casa circondariale Don Bosco.

Ultima modifica il Giovedì, 28 Febbraio 2019 13:52

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466