Cuoio in Diretta

Spesa insieme, nuovo servizio alla Casa della Solidarietà

Vota questo articolo
(0 Voti)

DSC 2099-1Spesa insieme arricchisce la Casa della Solidarietà di Pontedera. Nell'ex fondo commerciale sfitto che dal novembre 2017 è stato adibito dall'amministrazione comunale a struttura con valenza sociale infatti, è partito un nuovo servizio in favore degli anziani fragili, presentato dal sindaco di Pontedera Simone Millozzi, dall'assessore al sociale Marco Cecchi e dai rappresentanti locali delle associazioni Auser Verde Argento e Croce Rossa.

"Dal novembre 2017 - ha detto Riccardo Montinaro di Croce Rossa -, usando derrate alimentari provenienti dai Fondi di aiuti europei agli indigenti Fead attraverso Agenzia per le Erogazioni in agricoltura, abbiamo distribuito 753 pacchi alimentari nel corso di 34 distribuzioni effettuate dai nostri volontari verso una ventina di nuclei familiari (saliti nel 2019 a 28) segnalati dai Servizi sociali. Complessivamente sono stati distribuite 12 tonnellate e mezzo di derrate alimentari per un valore di circa 23mila euro. A questi beni, per garantire una somministrazione regolare (le consegne da parte di Agea infatti non seguono una programmazione periodica), sono stati aggiunti quelli acquistati con risorse messe a disposizione dall'amministrazione comunale (circa una tonnellata per un valore di 1350 euro). Sempre Croce Rossa ha inoltre distribuito nel biennio 2018/2019 alle famiglie assistite e alle associazioni di volontariato del territorio (Misericordia, San Vincenzo de Paoli, Fonte di Vita) 2.400 chili di frutta provenienti da un progetto europeo per il recupero delle eccedenze ortofrutticole rimaste invendute sul mercato nazionale. Il punto di distribuzione di via Pacinotti ci ha permesso di intercettare e orientare verso i Servizi sociali nuove persone che sono venute a chiederci informazioni e aiuto. Al tempo stesso abbiamo registrato in alcuni assistiti difficoltà a spostarsi per ritirare il pacco alimentare a causa dell'età, per malattie o per mancanza di un mezzo di trasporto''.
"Da questa esigenza - ha proseguito l'assessore al sociale Marco Cecchi - è nata l'idea di organizzare con Auser Spesa insieme, un servizio aggiuntivo che da un lato permette una consegna a domicilio del pacco alimentare Agea per i nuclei indigenti fragili e dall'altro offre a tutta la popolazione anziana di Pontedera un supporto in questa importante e fondamentale pratica quotidiana che è il 'fare la spesa'. I volontari dell'Auser accompagneranno a fare la spesa, con mezzi di trasporto dell'associazione, nei punti vendita del territorio, due volte alla settimana, gli anziani beneficiari del servizio che per prenotarsi potranno contattare l'Auser".
"La nostra associazione opera nel sociale - ha aggiunto Diana Correale, responsabile Auser di Pontedera -, con particolare attenzione per la fascia anziana di popolazione, da più di 20 anni. Riusciamo a seguire più di 30 anziani segnalati dal servizio sociale o comuni cittadini over 70 accompagnandoli in più luoghi per visite mediche o per essere sottoposti a terapie, per il ritiro dei farmaci o delle pensioni, per il disbrigo di pratiche o altre necessità quotidiane. L'idea di accompagnare gli anziani anche in un momento importante come quello del fare la spesa c'è particolarmente piaciuta perché in quell'incontro i nostri volontari oltre a fornire un prezioso supporto logistico (che aiuta la persona a non perdere la propria autosufficienza) hanno la possibilità di consigliare e aiutare l'anziano sui corretti stili di vita e sui principi di educazione alimentare''.
"E' stato forte - ha detto Millozzi - lo sforzo fatto dall'amministrazione comunale e dal volontariato per non lasciare indietro nessuno in anni di crisi. Ringrazio anche il personale del Comune che è riuscito a star vicino alle famiglie pur nelle difficoltà. C'è stato un mpegno per mantenere in piedi tutti i presidi e le strutture socio-sanitarie che a Pontedera sono molte e sono state preservate malgrado le difficoltà economiche del Comune. Un ringraziamento al volontariato che ha saputo far squadra e sistema. Non dobbiamo disperdere il lavoro fatto tutti insieme".

Ultima modifica il Mercoledì, 13 Marzo 2019 16:28

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466