Cuoio in Diretta

Ponte a Elsa, si piantano 70 nuovi alberi

Vota questo articolo
(1 Vota)

piantumazionePonte a Elsa, in programma la piantumazione di 70 nuovi alberi. Per questo lavoro è stata incaricata una ditta che si occuperà di questo tipo di interventi per tutto il 2019: saranno sostituite le piante abbattute, secche o in stato precario di salute e stabilità certificato da un agronomo specializzato.
Ecco dove, nelle prossime settimane saranno avviate le prime piantumazioni, per la precisione saranno 34. Nell'aiuola spartitraffico sul Lungarno Dante Alighieri, dove nei mesi scorsi erano stati abbattuti 4 pini in condizioni di forte instabilità, praticamente obliqui rispetto al terreno, saranno piantati un Pyrus Chanticleer (Pero da fiore) e alcuni cespugli di Virbuno e Mirto. In piazza Rosso Fiorentino, zona Santa Maria, a due passi da via Sanzio, è previsto l'inserimento del parco di 14 prunus. Nel tempo si sono registrate anche alcune piante seccate, per reintegrarle è previsto la sistemazione di alcuni alberi: al parco Mariambini un frassino, anche in piazza Stazione un frassino, al giardino di via Valcamonica due lecci.

Già giovedì scorso (17 aprile) vicino all'area sgambatura cani di Ponte a Elsa, sono stati piantati quattro frassini e quattro lecci. Sempre a Ponte a Elsa, nel giardino fra via Gobetti e via Osteria Bianca sono stati sistemati 4 aceri saccarini. Nel frattempo il Comune sta individuando altri luoghi in cui collocare nuovi alberi. Va ricordato che è interesse della giunta comunale progettare la ripiantumazione di piazza Ristori affidandosi a uno specialista.
Tra il 2017 e il 2018 la pinetina che corre sul lungarno è stata oggetto di un intervento di messa in sicurezza con l'abbattimento di alcuni esemplari di pino fortemente instabili e la successiva potatura degli esemplari conservati, come indicato nella relazione tecnica dell'agronomo che ne riscontrava la pericolosità e la possibilità di caduta.
È prevista la ripiantumazione di circa 15 esemplari che, rispetto a prima, dovranno avere una densità più bassa dei precedenti per garantire la corretta crescita delle piante e la sicurezza delle persone. La progettazione è stata affidata a un agronomo esperto affinché le problematiche riscontrate in passato non si ripetano negli anni futuri.

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466