Cuoio in Diretta

Rapina due giovani e si getta in Arno per sfuggire alla polizia

Vota questo articolo
(1 Vota)

IMG 2199Prima aveva rapinato una coppia di fidanzati del cellulare al giardino Scotto di Pisa, provocando anche della lievi ferite al ragazzo che aveva cercato di resistere al furto, sfociato quindi in rapina e poi quando si è visto braccato dalla polizia si è gettato in Arno per sottrarsi all'arresto da parte degli agenti. L'episodio è avvenuto nel primo pomeriggio.

I due fidanzata dopo aver subito la rapina avevano subito allertato il 113 che aveva mandato un equipaggio sul posto. I ragazzi poi avevano fornito agli agenti intervenuti, un'accurata descrizione del rapinatore che in breve ha permesso alla pattuglia di identificarlo e inseguirlo. L'uomo prima di gettarsi in Arno per non farsi trovare con i proventi della rapina in tasca, aveva nascosto il cellulare in una siepe e poi è sceso dalla spalletta del fiume e qui si è gettato in acqua. Fortunatamente gli agenti avevano intuito le sue intenzioni e avevano subito chiesto l'intervento dei vigili del fuoco che con un imbarcazione fluviale lo hanno raggiunto, fermato e consegnato alla polizia. Ora lo straniero originario del Gambia si trova nel carcere don Bosco in attesa di convalida da parte dell'autorità giudiziaria del fermo.

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466