Cuoio in Diretta

Caccia alle imprese storiche, ecco come candidarsi

Vota questo articolo
(1 Vota)

commercio di vicinato genericaLe botteghe artigiane o le locande. I negozi alimentari e quelli di vicinato. Sono una ricchezza per la comunità e diventano un patrimonio irrinunciabile in quelle più piccole, specie nelle frazioni. Un patrimonio del quale i nostri comuni sono pieni, fino alle frazioni più isolate. Per accendere un riflettore su questa ricchezza, la Camera di Commercio di Pisa invita i gestori a presentare la propria candidatura per l'iscrizione al Registro nazionale delle imprese storiche.

L'obiettivo è "incoraggiare e premiare quelle imprese che nel tempo hanno trasmesso alle generazioni successive un patrimonio di esperienze e valori imprenditoriali". Per presentare la candidatura, l'impresa della provincia di Pisa deve essere iscritta nel Registro delle imprese ed essere ancora attiva, con esercizio ininterrotto nell'ambito del medesimo settore merceologico per un periodo non inferiore a 100 anni maturato al 31 dicembre 2018 (quindi almeno dal 1918). Il registro, istituito da Unioncamere nazionale nel 2011 in occasione del 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia, conta già 2.459 imprese a livello nazionale delle quali 24 pisane.
Al modulo della domanda, da far pervenire alla Camera di Commercio entro il 31 luglio, devono essere allegati una breve relazione sulla vita dell'azienda dalla costituzione ad oggi, dalla quale si evinca, in particolare, la continuità storica dell'impresa, copia della documentazione storica utile a dimostrare la data di avvio dell'attività o della costituzione, qualora queste non coincidano con quelle risultanti dalla visura camerale.

 

Ultima modifica il Sabato, 22 Giugno 2019 09:54

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466