skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

Caso Ragusa, la Cassazione conferma la condanna

Vota questo articolo
(1 Vota)

roberta ragusa"Ogni ricostruzione alternativa all'omicidio è inverosimile". Per questo, nella notte di ieri 10 luglio, è arrivata la sentenza della Corte di Cassazione che ha confermato la condanna a 20 anni per Antonio Logli, ritenuto colpevole anche dal terzo grado, in via definitiva, della morte della moglie Roberta Ragusa.

E' uscito con la testa nascosta da un cappuccio nero dal tribunale di Roma verso il carcere di Livorno, dove ha trascorso la notte. Chiusi in casa, invece, i figli di Logli e Roberta Ragusa e la nuova compagna dell'uomo ed ex baby sitter Sara. A San Giuliano terme la notizia continua a dividere il paese tra quelli che ritengono ingiusto condannare per omicidio qualcuno senza un corpo e quelli che invece, ritengono sia stata fatta giustizia per Roberta. Ora i figli di Logli e Ragusa staranno con Sara, almeno per il momento. 

 

Ultima modifica il Giovedì, 11 Luglio 2019 13:01

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466