Cuoio in Diretta

Polvere da sparo, fucili e 10mila cartucce in garage ma non ha il porto d’armi

Vota questo articolo
(1 Vota)

IMG-20190923-WA0020 1Nel garage, aveva allestito un vero e proprio laboratorio nel quale procedeva alla fabbricazione di cartucce da caccia di vari calibri. Il laboratorio, particolarmente rifornito, era anche provvisto degli strumenti tecnici e di tutte le materie prime necessarie. Lo hanno trovato i carabinieri forestali di Firenze coordinati da personale del nucleo investigativo di polizia ambientale e agroalimentare durante un'attività di polizia giudiziaria.

Tra i beni nella disponibilità dell'uomo di Empoli c'era anche l'arsenale di armi e munizioni uso caccia organizzato all'interno della propria abitazione. IMG-20190923-WA0018 1I militari, infatti, hanno rinvenuto all'interno dell'abitazione 18 chili di polvere da sparo, 10mila cartucce di vari calibri, 90 chili di piombo per munizione spezzata e attrezzature e strumenti per la fabbricazione di munizionamento. Considerato l'ingente quantitativo di materiale esplodente, eccedente ampiamente i limiti di legge per la detenzione e considerato che il soggetto non era in possesso di porto d'armi (in quanto non rinnovato dalla Questura), i militari hanno ritirato in modo cautelare i 16 fucili rinvenuti nella disponibilità dell'indagato e sequestrato tutto il materiale. L'uomo è stato denunciato per detenzione abusiva di armi e munizionamento e fabbricazione abusiva di armi e munizionamento.

 

Ultima modifica il Lunedì, 23 Settembre 2019 14:41

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466