Cuoio in Diretta

telefono cornetta"L'Inps si trova privo del sistema più elementare di comunicazione: il telefono. Tutto ciò mentre all'Istituto è affidato un ruolo determinante per la realizzazione delle due misure simbolo dell'attuale governo: reddito di cittadinanza e quota 100".

Pubblicato in Dalla provincia

medici ospedaleUna notizia buona ed una cattiva. La Asl Toscana Centro apre un bando di 2,5 milioni di euro al netto dei ticket per tutti gli operatori, accreditati Profit e No Profit, allo scopo di ridurre le liste di attesa sulla diagnostica e sulle visite specialistiche ma Cgil Toscana lancia l'allarme, perché, secondo il sindacato, si tratterebbe di un'apertura ai privati. "La notizia buona è la volontà di intervenire a favore dei bisogni dei cittadini su una criticità fortemente avvertita, quella cattiva è di intervenire in ritardo prefigurando un modus operandi - sottolinea Mauro Fuso - che fa di un atto circoscritto e contingente un possibile metodo contrario a qualsiasi concetto di programmazione. Lo abbiamo denunciato da tempo e continueremo a farlo: se la strada è questa, al governo pubblico del servizio sanitario regionale si assesta un altro colpo, affidando sempre più le soluzioni al privato".

Pubblicato in in Azienda

operaio edileL'indice dello stato di salute dell'economia, secondo la teoria keynesiana, ha tra i principali indicatori crescita e sviluppo dell'edilizia. Un settore privilegiato per il fatto che riesce inevitabilmente a far confluire la moneta sul territorio, portando investimenti, lavoro e domanda in generale. Non è così per la Toscana, in cui le imprese edili e gli occupati sono in calo, le partite Iva superano per numero i dipendenti e crescono le denunce di infortuni. Un campanello di allarme viene direttamente dal comprensorio del Cuoio, come dal resto della provincia di Pisa: il settore ha subìto una flessione del 15 per cento per quanto riguarda gli operai presenti nelle aziende. Un dato, proiettato su base annua (settembre 2016 – settembre 2017) che desta forte preoccupazione all'interno della Fillea Cgil Pisa, che lancia anche un allarme per queste ultime settimane dell'anno: "Nel comprensorio del Cuoio cesseranno l'attività ben tre aziende edili" annuncia il funzionario della Fillea Cgil Pisa Abedin Osmani. Dal punto di vista dei contratti, la categoria è ferma al 2016: il contratto nazionale è scaduto a luglio 2016 e l'integrativo provinciale è fermo ad ottobre 2016 e ad oggi per i lavoratori non c'è alcuna novità all'orizzonte.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

"Sabato non fate la spesa: la nostra battaglia è anche a tutela della qualità del servizio, in un settore dove precarietà e flessibilità sono applicate in modo selvaggio". E' l'appello che Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Toscana rivolgono ai cittadini in vista di sabato 19 dicembre, quando è in programma lo sciopero nazionale indetto dalle federazioni sindacali di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs per i nuovi contratti nazionali di lavoro applicati ad oltre 500mila addetti del terziario, della distribuzione e dei servizi (oltre 30mila sono toscani).

Pubblicato in Dalla provincia

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466