Cuoio in Diretta

714bde0c-ea09-46d3-b415-e0ad265c6969Il ricorso è stato accolto: il Tar della Toscana ha rinvenuto la illegittimità, però, non degli atti amministrativi con i quali il comune di Santa Maria a Monte ha rinvenuto la loro incandidabilità, quanto della norma regolamentare che aveva disciplinato le regole di candidatura alle Consulte. Oggi 21 marzo è arrivato l'esito del tribunale amministrativo che ha accolto il ricorso presentato da Fabio Antichi e Claudio Remorini, i quali avevano lamentato di non essere stati ritenuti candidabili alle elezioni delle Consulte di Località, indette per il giorno 10 marzo 2019.

Pubblicato in Santa Maria a Monte

Areo militare erculesDopo 42 anni in arrivo uno degli ultimi risarcimenti alle famiglie che hanno perso i loro cari a seguito della tragedia del Monte Serra del 3 marzo 1977, quando un velivolo militare si era schiantato contro il Monte causando la morte di 44 persone, di cui 38 cadetti.

Pubblicato in Dalla provincia

votoconsultadi Nilo Di Modica

Nessun quorum per le consulte di località di Santa Maria a Monte. In nessuna delle cinque zone del Comune in cui si votato per gli organismi di partecipazione, infatti, si è raggiunto il 20 per cento di votanti che rende valida la consultazione.

Pubblicato in Santa Maria a Monte

cisanelloI giudici amministrativi del Tar della regione Toscana hanno accolto i ricorsi del raggruppamento Pessina Costruzioni e di Inso, aggiudicatario dell'appalto per la costruzione del nuovo edificio di Cisanello a Pisa. Erano numerosi i motivi di impugnativa presentati da entrambe le parti, tanto che il Tar ha ritenuto di vanificare la gara.

Pubblicato in Dalla provincia

giazzini giunta cambimenti"Fin da subito, pensiamo sia indispensabile seguire criteri ben più rigorosi di quelli che hanno prevalso nel recente passato". Lo dice il Comitato CambiaMenti in alcune riflessioni sulla sentenza del Tar rispetto a CuoioDepur (Cuoiodepur, sentenza del Tar respinge il ricorso: la lettera). Secondo CambiaMenti "si dovrà invertire la logica che ha portato a scelte sconsiderate, come il via libera della Regione all'ampliamento, nella zona industriale di Ponte a Egola, di Tecnoambiente e che porterà la quantità dei rifiuti trattati e stoccati dalle attuali 3100 tonnellate (500 delle quali di rifiuti considerati come pericolosi), a circa 5500 complessive. E' necessario fare una considerazione molto più seria sul fenomeno dell'importazione di reflui e rifiuti, dal momento che, ove non funzionali al compimento dei cicli di depurazione, andranno eliminati".

Pubblicato in Politica

mensaIl Tar ha annullato il bando di gara per l'affidamento del servizio mensa nelle caserme dei carabinieri, regionali e nazionali: è tutto da rifare. La gara d'appalto prevedeva l'affidamento milionario per le due ditte vincitrici dei due unici lotti in cui era suddiviso, ma proprio questo aspetto non ha convinto i giudici amministrativi del Tar del Lazio che hanno accolto il ricorso di una società e annullato l'intero bando.

Pubblicato in Dalla provincia

iclaLa M3 non si sposterà da Ponte a Egola. Lo ha deciso il Tar della Toscana accogliendo il ricorso contro la variante urbanistica del 2015 del comune di San Miniato che metteva in via di delocalizzazione il sito produttivo di via Nazzario Sauro.

Pubblicato in San Miniato
Mercoledì, 31 Ottobre 2018 20:28

Il Tar rigetta il ricorso di Fausto Vanni

Il ricorso di Alberto Fausto Vanni, candidato a sindaco di Santa Maria a Monte alla ultime 87bbd657-40c5-4b43-b5bc-8bb0de04984delezioni comunali, è stato dichiarato inammissibile dal Tribunale amministrativo della Toscana. La vicenda che aveva visto Vanni impugnare l'esito elettorale chiedendo il riconteggio dei voti quindi si chiude in questo modo, almeno che ora Vanni non voglia appellarsi in secondo grado al consiglio di Stato.

Pubblicato in Santa Maria a Monte

scuolaataLa sentenza piomba come una spada di Damocle sul Natale di tanti docenti che credevano ormai di poter stare tranquilli. L'esito del secondo grado di giudizio sul ricorso proposto dagli insegnanti che hanno conseguito il diploma magistrale entro l'anno scolastico 2001/2002 ha ribaltato la sentenza del Tar che aveva disposto l'inserimento, seppure con riserva, di questi docenti nelle graduatorie scolastiche ad esaurimento, a differenza di quanto invece aveva disposto il decreto ministeriale che il ricorso mirava per l'appunto ad impugnare.

Pubblicato in Dalla provincia

foto1 tagliataE' guerra tra il comune di Montopoli e la società Mc Multicons, il consorzio di Montelupo Fiorentino che da luglio ospita 24 profughi in un immobile privato a San Romano. Una guerra che si consumerà di fronte al Tar della Toscana, al quale Multicons ha presentato ricorso contro l'amministrazione comunale. Obiettivo: chiedere l'annullamento di una determina dirigenziale del 24 agosto, con la quale il comune aveva intimato alla società il ripristino strutturale dell'immobile lungo la Tosco Romagnola, con la conseguente interruzione dell'attività di accoglienza nella stessa struttura.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno
Pagina 1 di 3

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466