Cuoio in Diretta

finanzaaeroporto

I sistemi di scannerizzazione sulle merci in arrivo all'aeroporto di Pisa hanno rilevato specifici "alert" nei confronti di spedizioni giunte dall'estremo oriente e destinate a un soggetto non nato in Italia ma residente a San Miniato. Nei pacchi, i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Pisa e i militari della compagnia Guardia di Finanza di Pisa hanno trovato circa 40mila etichette con simboli e scritte di note griffe della moda pronte per essere cucite sui vari capi. 

Pubblicato in San Miniato

FOTO 21 AGOSTO 2019 SOSTANZE STUPEFACENTI AEROPORTOIn pancia aveva 88 ovuli, poi risultati contenere cocaina, per un peso complessivo di un chilo e 14,82 grammi. La donna, 20 anni del Venezuela, si era imbarcata dalla Guyana francese, nella costa nord orientale del Sudamerica, per raggiungere l'Italia con scalo a Parigi.

Pubblicato in Dalla provincia

IMG-20190730-WA0014Dentro la valigia, i militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno trovato più di 102 pacchetti sigillati, ciscuno con una trentina di bulbi da oppio essiccati. Circa 3mila i bulbi di papavero da oppio essiccati trovati nell'autobus, per un peso totale di circa 10 chili.

Pubblicato in Dalla provincia

slotDurante il controllo in un bar di una frazione di Castelfranco di Sotto, i finanzieri della compagnia di San Miniato in collaborazione con i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Pisa, hanno trovato 3 apparecchi da intrattenimento completamente illegali.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

GdF PisaAveva 12 dosi di marijuana nascoste all'interno del reggiseno e della parrucca. Grazie all'aiuto delle unità cinofile,  gli uomini della Guardia di Finanza di Pisa hanno arrestato una donna di 39 anni. Dopo aver trovato la droga, i finanzieri hanno voluto controllare anche la casa della donna, dove hanno rinvenuto ulteriori involucri pronti per essere venduti e la bilancia utilizzata per frazionare le dosi.

Pubblicato in Dalla provincia

693a5dd4-1eec-4e8e-83e0-3c70b829daf3Il prodotto doveva essere succo concentrato di mela biologico. Nella migliore delle ipotesi, però, era fraudolento, nella peggiore contaminato da patulina, una micotossina che si sviluppa sulle mele marce. I clienti erano i produttori di marmellate e in genere quella parte di industria alimentare che si occupa di confetture. La base operativa dell'articolato sodalizio criminale scoperto dalla Guardia di Finanza e dall'ispettorato controllo qualità repressione frodi del ministero dell'agricoltura distaccamento di Pisa, era a San Miniato nella frazione di San Donato, in un'azienda gestita da due fratelli di Ponsacco, la Italian Food srl.

Pubblicato in San Miniato

guardia di finanzaAlcune sciarpe che sembravano originali ma non lo erano vendute in un piccolo negozio di Pontedera hanno condotto i finanzieri del comando provinciale di Pisa a sequestrare oltre un milione di prodotti contraffatti dei maggiori club di calcio di serie A.

Pubblicato in Dalla provincia

guardia-di-finanzaLavoravano per 12 ore ogni giorno, percependo circa 2 euro l'ora. Il lavoro veniva svolto senza rispetto della normativa in materia di sicurezza degli ambienti di lavoro e in condizioni igienico sanitarie molto precarie. E' quanto emerge da un'indagine durata quasi un anno e che ha portato i finanzieri del comando provinciale di Pisa a individuare, complessivamente, 20 lavoratori in nero. Dalle prime ore dell'alba di oggi 5 giugno, oltre 60 uomini delle fiamme gialle hanno perquisito 17 società operanti nel settore conciario nelle province di Firenze, Lucca, Pisa e Prato, quasi la metà delle quali concentrata tra Castelfranco di Sotto, Santa Croce sull'Arno, San Miniato e Fucecchio. Se qualcosa è stato trovato in queste aziende, è bene precisarlo, non si sa ancora.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

guardia-di-finanzaHa visto gli uomini della Guardia di Finanza e ha iniziato a scappare in sella alla sua bicicletta. Un comportamento decisamente sospetto e infatti alla fine, la pattuglia ha arrestato a Pisa un uomo di 37 anni.

Pubblicato in Dalla provincia

guardia-finanzaSvolgeva la sua attività su portali internet completamente in nero, con un'evasione di imposte di oltre 1 milione di euro in 5 anni di attività. Almeno secondo i finanzieri del comando provinciale di Firenze che hanno svolto un controllo su uno youtuber di 23 anni residente in provincia di Firenze. L'attività investigativa e di intelligence delle fiamme gialle del Nucleo di polizia economico finanziaria di Firenze ha permesso di rilevare come il "professionista del web", tra il 2013 e il 2018, abbia omesso di dichiarare ricavi per oltre 600mila euro e di versare Iva per oltre 400mila euro.

Pubblicato in Dalla provincia
Pagina 1 di 9

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466