Cuoio in Diretta

IMG 4691Ondata di piena dell'Arno, interviene il Pd provinciale. E lo fa elogiando il lavoro di volontari e forze dell'ordine. "In questo frangente, il Partito Democratico provinciale - si legge nella nota - esprime grande apprezzamento e fiducia per l'impagabile lavoro della protezione civile, delle forze armate e di polizia, e del coordinamento della Provincia preposto a monitorare la situazione. Il Pd esprime anche vicinanza e solidarietà a tutti quei cittadini cui la situazione ha prodotto danni materiali e morali, e auspica un pronto intervento a livello comunale e provinciale in questo senso".

Pubblicato in Politica

imageG6T6U1SEHa sentito delle persone entrate in casa forzando la porta d'ingresso. La studentessa, allora, si è chiusa in bagno e ha chiamato la polizia. Gli agenti, impegnati in servizi straordinari di controllo del territorio disposti in sede di comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica e organizzati dalla Questura di Pisa, sono subito arrivati sul posto. Così, nel pomeriggio di ieri 12 novembre, i poliziotti hanno bloccato sulle scale del condominio e in procinto di fuggire, due giovani con addosso gli oggetti utilizzati per scassinare le porte e alcuni monili, risultati essere stati poco prima sottratti dall'abitazione da cui era partita la richiesta di soccorso. Nell'accurata perquisizione sono stati trovati oggetti che erano stati denunciati in quanto rubati da un'abitazione sulla quale poco prima una Volante della Questura aveva svolto il sopralluogo. Indosso alle due donne sono state altresì rinvenute due viti riconosciute come parti mancanti di una serratura di una abitazione che era stata anch'essa poco prima visitata. Le due fermate, di 21 e 13 anni, risultano domiciliate in un campo nomadi nel Torinese.
A fronte dei controlli incrociati effettuati dalla polizia scientifica sulle impronte digitali, sulla maggiorenne è risultato pendente un provvedimento di carcerazione emesso dal Tribunale di Milano per l'espiazione di una pena di mesi 10. Al termine delle attività quindi, è stata arrestata e condotta alla Casa Circondariale di Firenze. La minore invece è accompagnata in un centro di prima accoglienza per i minori. Le donne sono sospettate di altri furti in abitazione che hanno colpito proprio ieri i quartieri cittadini.

Pubblicato in Dalla provincia

polizia volante 1Telefonate e messaggi assillanti, pressioni psicologiche, appostamenti e intrusioni in casa per costringere la ragazza a riprendere la relazione. Azioni, queste, opera non solo dell'ormai ex fidanzato di lei, ma anche della madre di lui.

Pubblicato in Dalla provincia

polizia volante agenteUna storia controversa, sofferta e che alla fine è sfociata in una richiesta di arresti domiciliari accolta dal gip di Pistoia e notificata questa mattina (9 ottobre) dagli uomini della polizia di Stato di Pontedera. Protagonista della vicenda è un 60enne di Castelfranco di Sotto, persona che non aveva mai avuto problemi con la giustizia e rispettata nella comunità ma che, alla fine, si è vista notificare un'ordinanza di arresto in carcere, commutata poi negli arresti domiciliari.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

FIRENZE - Fugge dal recinto di notte e finisce in S.G.C. - salvato in tempo dalla Stradale. FOTOEra scappato dal recinto e, di notte, Giubba vagava lungo la FiPiLi. Gli agenti della polizia stradale di Firenze lo hanno salvato ieri sera 30 settembre. Già dal pomeriggio precedente, al Centro Operativo della Polstrada erano giunte più segnalazioni per una coppia di cani avvistati all'altezza di Montopoli Val d'Arno.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno
Mercoledì, 25 Settembre 2019 16:04

Vende le figlie in sposa, Pd Pisa plaude a indagini

Massimiliano SonettiArrestato a Pisa per costrizione di matrimonio. Sull'indagine della procura di Pisa interviene anche il Partito Democratico, a nome della segreteria provinciale.
"Vogliamo esprimere il nostro ringraziamento, e quello del Pd - si legge in una nota - alla procura della Repubblica di Pisa, guidata dal procuratore capo Alessandro Crini, e alla polizia, alla squadra mobile di Pisa, per la importante inchiesta che ha portato all'arresto di un padre violento, che voleva imporre il matrimonio alle sue figlie. Grazie a questa inchiesta, in cui si è fatto per la prima volta riferimento al cosiddetto Codice Rosso, è stato possibile porre fine ad un incubo per due giovani donne che volevano scegliere di vivere liberamente la propria vita".

Pubblicato in Politica

controlli repertorioAi quiz per la patente di guida ha mandato al suo posto un connazionale. Per questo la polizia stradale di Siena ha denunciato un uomo di 28 anni residente a Pontedera.

Pubblicato in Dalla provincia
Lunedì, 23 Settembre 2019 17:34

Polizia in borghese sui bus contro il bullismo

IMG-20150313-WA0019La scuola è iniziata, anche per gli agenti di Polizia. Il commissariato di Pontedera ha infatti avviato una serie di controlli sugli autobus di linea che portano i ragazzi dai comuni della Valdera al villaggio scolastico di Pontedera.

Pubblicato in Cronaca

c0239e12-0097-4bdd-a87c-63243e8f15ccUmiliazioni continue. Capaci di indurre, negli anni, la sensazione di non essere abbastanza, di non valere niente, di non essere in grado di cavarsela da sole. Fino all'obbligo di contrarre matrimonio, in cambio di 12mila euro presi dal padre padrone che contrattava il matrimonio con lo sposo per le sue due figlie. Figlie vendute come schiave, costrette in matrimoni combinati e destinate a una vita infelice. Succede a Pisa dove, per la prima volta in Italia, a un uomo è stato contestato il reato di costrizione e induzione a contrarre matrimonio.

Pubblicato in Dalla provincia

commissariato polizia pontederaAveva accumulato una serie di pena definitive, tutte inerenti una serie di truffe commesse in Italia con canali di e-commerce e ricettazione per complessivi 7 anni e 11 di reclusione.

Pubblicato in Dalla provincia
Pagina 1 di 22

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466