Cuoio in Diretta

inaugurazionelottiSono stati inaugurati venerdì (12 aprile) due nuovi servizi all'interno dell'ospedale Lotti: la sede dell'Agenzia continuità ospedale territorio (Acot) e l'area di pronto soccorso per pazienti pediatrici.
All'inaugurazione erano presenti, oltre al direttore dell'ospedale Renato Colombai e alla direttrice generale Maria Letizia Casani, l'assessore regionale al diritto alla salute e il sindaco di Pontedera. I complimenti e i ringraziamenti a tutti, sono arrivati dall'assessore regionale, che ha sottolineato come la nuova collocazione faciliterà il percorso, già attivo dal 2017, dei pazienti in dimissione garantendo loro una tempestiva presa in carico, che inizia contemporaneamente al ricovero, mantenendo un rapporto organico e funzionale tra i servizi territoriali, i professionisti ospedalieri ed il medico di medicina generale. L'Acot, oltre alla parte clinica, segue anche la fornitura di ausili, affinché la consegna avvenga prima della dimissione, coinvolgendo il paziente e la sua famiglia.

Pubblicato in Dalla provincia

fuce1I tragici eventi che alla fine della seconda guerra mondiale videro circa 20mila italiani morire nelle foibe, le voragini naturali tipiche del Carso nelle quali furono gettati dai partigiani jugoslavi e dell'Ozna, e altri 250mila costretti a lasciare le proprie case, sono stati ricordati questa mattina a Fucecchio grazie ad una commemorazione organizzata dall'amministrazione comunale. L'iniziativa ha coinvolto una rappresentanza di studenti delle scuola media Montanelli Petrarca, i ragazzi del gruppo #fucecchioèlibera e le associazioni del territorio, alcune presenti anche con il proprio gonfalone come l'Associazione nazionale carabinieri, la Croce Rossa e lo Spi-Cgil.

Pubblicato in Fucecchio
Mercoledì, 22 Novembre 2017 13:18

San Miniato, contributi a chi si occupa di turismo

comune San MiniatoIl comune di San Miniato è pronto ad erogare contributi economici per le attività che abbiano come finalità quella della promozione turistica a carattere continuativo e su base progettuale. Sono ammesse a presentare la domanda le associazioni iscritte all'albo comunale.

Pubblicato in San Miniato

eurosSostegno all'economia locale dalla Camera di Commercio. In particolare l'ente camerale ha stanziato 80mila per sostenere, con la formazione, l'assistenza e l'erogazione di voucher, gli aspiranti imprenditori di oltre 29 anni nell'avvio di un'impresa e 150mila euro, invece, per sostenere l'attività di certificazione e l'istallazione di impianti di videosorveglianza di imprese che già operano sul territorio.

Pubblicato in Dalla provincia
Mercoledì, 20 Settembre 2017 14:00

Puliamo il Mondo, studenti alla Buca del Palio

Fucecchio PMondoSaranno tanti i volontari che con guanti e sacchi puliranno lungo le strade e nei giardini di tutto il territorio comunale: il prossimo weekend ci sarà l'evento tradizionale Puliamo il Mondo, le giornate dedicate all'ambiente e alla pulizia degli spazi pubblici. Venerdì 22 l'iniziativa sarà dedicata agli studenti: gli alunni delle scuole primarie Pascoli e Fucini (nel 2017 è il loro turno) puliranno la Buca del Palio, mentre nei giorni di sabato 23 e domenica 24 saranno protagoniste le associazioni e le contrade che hanno aderito all'invito dell'amministrazione comunale.

Pubblicato in Fucecchio

geotermiaDue permessi per le indagini geotermiche in Valdera. L'iter è stato al centro di una conferenza di servizi che si è tenuta stamani (6 luglio) in Regione Toscana e che ha interessato quattro comuni: Chianni, Terricciola, Casciana Terme Lari e Capannoli, che sulla scia delle proteste degli ultimi mesi si erano dichiarati tutti contrari al progetto.

Pubblicato in Dalla provincia

20151121041607

"Sei comuni per un'idea di futuro". Con questo slogan i 6 sindaci del comprensorio del Cuoio, nominati dalla regione come Area Funzionale Urbana, hanno presentato formalmente il mega progetto di opere pubbliche per il PIU, Piano di Innovazione Urbana. Un'insieme di opere integrate fra loro, pensate da e per un'area vasta, una città "policentrica", da oltre 20 milioni, per tentare di vincere a bando i finanziamenti della Regione Toscana. «”Sei comuni, un'idea di futuro”, niente più di queste parole dà il senso di quello che siamo riusciti a fare – commenta Giulia Deidda, sindaca di Santa Croce, comune capofila. – Mesi di sperimentazioni andate a buon fine che ci vedono in pista con un metodo nuovo, portato avanti senza campanilismi e al di sopra anche delle appartenenze politiche. Un lavoro che alla fine ha visto tutti lavorare d'equipe, senza equilibrismi o sovrapposizioni». La cifra, già resa nota ieri, è interessante: ben 20 milioni. Finanziamenti ben divisi fra Regione (80%) ed enti locali (20%), e la cui distribuzione per settore d'impiego è determinata dal bando: gran parte in opere a carattere socio-economico, in piccola su infrastrutture "di contesto". "Sulla base di alcuni indicatori di disagio come la disoccupazione giovanile, l’emergenza abitativa e i flussi migratori, la Regione Toscana ha deciso di finanziare progetti e tipologie di azioni che portino al miglioramento degli indicatori stessi - spiegano i sindaci. "Per partecipare al bando e concorrere con altre realtà toscane (14 le Aree Funzionali Urbane che parteciperanno al bando, per un totale di 42 comuni) i sei comuni del Distretto Industriale di Santa Croce sull’Arno hanno messo in rete i loro progetti in un insieme coordinato e sistemico di operazioni di carattere infrastrutturale materiale e immateriale la cui realizzazione è finalizzata al raggiungimento di obiettivi di sviluppo basato sulla qualità urbana in una ottica di città intelligente e in una prospettiva di sostenibilità sociale, economica e ambientale". Sebbene ancora non presentato in tutti i suoi dettagli (si farà a dicembre, in tutti i comuni) il progetto prevede investimenti ripartiti in vari progetti di riqualificazione urbana e ristrutturazione dei servizi in ambito sociale, a partire da quelli che la regione Toscana ha identificato come “punti deboli” dell'area seguendo alcuni indicatori come l'immigrazione, la situazione abitativa, la disoccupazione, la popolazione infantile, l'abbandono scolastico e la situazione ambientale. Ne emerge un progetto di servizi integrati disegnati intorno ad alcune direttrici principali come mobilità sostenibile, l'ecoefficienza edilizia e sostegno al disagio sociale.

 

I progetti nei comuni. Il risultato è un quadro nel quale sono previsti, ad esempio, progetti di riqualificazione di tutti e sei centri storici, implementazione degli sportelli sociosanitari, di recupero di immobili a fini abitativi in co-housing e costruzione di incubatori per start-up o per alberghi diffusi, potenziamento di impianti sportivi, contenitori culturali sul settore giovanile, spazi polivalenti, conversione dell'illuminazione pubblica al LED e molto altro. Poche ma significative anticipazioni, in parte già comprese in alcuni dei piani triennali delle opere, anche se rielaborati in chiave di area. A Montopoli, ad esempio, sono previsti lavori alla biblioteca. "Ma anche lavori di recupero in alcuni immobili a fini sociali, con coinvolgimento delle frazioni - spiega il sindaco Giovanni Capecchi. Opere per le start-up invece per Castelfranco. "Frutto di un decisivo passo in avanti nell'opera di integrazione delle opere dei singoli comuni - dice il primo cittadino Gabriele Toti, annunciando lavori sulle ciclabili e nell'area di Molino del Callone e in Piazza Garibaldi. Riqualificazioni in centro anche per San Miniato e Santa Croce, sui quali verrebbero investiti soldi nell'ampliamento degli asili nido. "Ed in molti lavori già previsti ma ripensati in un'ottica nuova, come per i lavori di ristrutturazione per piazza del Popolo e loggiati di San Domenico - assicura l'assessora saniminiatese Manola Guazzini. E si parlerà, sembra, anche di 'albergo diffuso'. La carta della riqualificazione completa dello spazio più importante del comune è invece spesa dalla prima cittadina di Santa Maria a Monte Ilaria Parrella, la 'tiratrice libera' di questo gruppo di amministratori, fra i quali è giunta dopo le note scelte sull'uscita dall'unione Valdera. "Uno sforzo comune nel quale ci siamo buttati con determinazione e convinzione". Una delle 'piazze del Cuoio', piazza della Vittoria, prevista com'è noto in un lavoro complessivo di ristrutturazione. Si interverrebbe inoltre, più o meno in tutti i comuni, anche in opere di fatto già lanciate: ne è un esempio la rete ciclopedonale del comprensorio, che nel progetto da presentare al PIU si vuole ampliata al fine di collegare tutte le “piazze” del Cuoio. «Tutte cose che probabilmente avremmo fatto, ugnuno per sé – commenta il primo cittadino di Fucecchio Alessio Spinelli, anticipando il recupero di alcuni immobili per la costruzione di nuovi incubatori per aziende e per venire incontro al disagio abitativo. "Ma che oggi ci vede artefici di un metodo ed un nuovo modo di pensare il nostro territorio. Con lungimiranza». 

 

 

Pubblicato in Politica
Venerdì, 24 Aprile 2015 15:00

Territorio più sicuro con 200mila euro

Rio Rimoro 1Interventi sul Rio delle Lame a Lucca, Rio Rimoro e Rio del Lischeto. Li farà il consorzio di bonifica 1 Toscana Nord grazie a una linea di finanziamento dell'Unione europea per 200mila euro. Nel comune di Fucecchio, grazie alle risorse del Piano di sviluppo rurale, il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord risolverà i problemi prodotti dall'evento meteorologico dell'ottobre scorso.

Pubblicato in Fucecchio

Conferenza 1 1"Il territorio va rimesso al centro delle politiche di sviluppo e in questo senso le associazioni professionali agricole e le cooperative agroforestali sono sentinelle attente. Da qui nasce l'esigenza di un presidio costante che gli imprenditori agricoli e cooperativi, impegnati da sempre nella gestione delle risorse ambientali, possono offrire con professionalità e attività mirate". E, di conseguenza, la firma al protocollo d'intesa sottoscritto oggi 19 marzo da queste associazioni e Consorzio 4 Basso Valdarno.

Pubblicato in Dalla provincia
Venerdì, 13 Marzo 2015 19:39

Fondazione Crsm nominati altri 19 soci

palazzo grifoniCi sono 19 nuovi soci nell'assemblea della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato. Nell'ultima seduta sono statai nominati Massimo Arisi, commercialista Di Poggibonsi. Attualmente ricopre anche la carica di componente il collegio dei revisori della fondazione Crsm. E' entrato anche Sauro Bagnoli, imprenditore di Cerreto Guidi, Fausto Calderai sonsulente d'Arte in Firenze. Fa parte dei soci anche Claudio Caponi, direttore del reparto di di Senologia Chirurgica Oncologicaalla asl di Empoli così come Paolo Casini, Dirigente Medico, della Asl 5. Giuseppe Ciampalini imprenditore e amministratore unico della RiverChimica Industriale spa di Ponte a Egola. Tra i 18 nuovi soci c'è anche Franco Cioni, altro imprenditore nel settore del mobile, co-titolare della Ferramenta Cioni di Ponsacco. Anche Romano costagli, imprenditore del settore conciario, fondatore della Codyeco snc, di Santa Croce sull'Arno è entrato nel consesso dei soci della FONdazione. Tra le donne che siederanno nell'assembela c'è anche Daniela Di Vita, dirigente scolastico presso l'istituto comprensivo Buonarroti di Ponte a Egola, attualmente ricopre la carica di consigliere di indirizzo della Fondazione Cassa di risparmio di San Miniato. Entra anche Mario Ferrucci, ragioniere commercialista nella vita si occupa di problematiche fiscali a Vicopisano. Anche Paolo Galardi, presidente di Confictur e So.ges. srl Di Firenze è stato nomianto tra i soci, così come Luciana Ghizzani imprenditrice della Ghizzanpelli Frigo srl di Ponte a Egola.  E' socio anche Alessandro Gori, medico di medicina generale in San Miniato, altra donna entrata tra i soci della Fondazione è Perla Maestrelli, insegnante di lingua e letteratura italiana all'Istituto Tecnico Cattaneo di San Miniato. Infine entrano a fare parte del novero dei soci Mario Marzilli, dirigente medico all'università di Pisa,  Giuliano Matteucci consulente d'arte fondatore dell'Istituto Matteucci di Viareggio, Sergio Melai, consulente del Lavoro di Santa Croce sull'Arno, Enrico Maurizio Pandolfi, medico di medicina generale per il Comune di San Miniato. Infine  è entrato diventato socio  Gianfranco venezia, ragioniere  e Commercialista di Sesto Fiorentino.

Pubblicato in San Miniato
Pagina 1 di 2

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466