Cuoio in Diretta

Fucecchio, "c’è aria di censura"

Vota questo articolo
(1 Vota)

di Riccardo Cardellicchio

Alessio SpinelliC’è aria di Minculpop, di censura, a Fucecchio. Quella voluta dal sindaco Alessio Spinelli... non gli va che il Comune venga criticato duramente per la sua attività. Ha preso la palla al balzo, offerta dall’Eccidio del Padule... nel programma, era inclusa una cena, cui hanno preso parte 150 persone. Cena criticata con parole molto dure, anche dal sottoscritto. Sbagliato includerla nel ricordo di 176 morti della strage nazifascista del 23 agosto 1944.

Nel mirino facebook. Oltre ai vigili urbani, incaricati ufficialmente di controllare, redarguire e, se del caso, denunciare e querelare, ha chiamato a raccolta anche i delatori. Sì, c’è sempre qualcuno che ama fare la spia. Rimbombano a Fucecchio, in questi giorni, le parole pronunciate da Mussolini il 10 ottobre 1928... il giornalismo italiano è libero perché serve soltanto una causa, un regime...Florio*, ma lo vedi in che mani siamo finiti...

 

PS. Il sindaco Alessio Spinelli, nell’intervista concessa a Il Tirreno, ha fatto affermazioni che io ritengo assurde. Ne prendo una... in sostanza, ha detto che fino a quando sarà primo cittadino, difenderà in tutti i modi l’istituzione che rappresenta, quindi bisogna lasciarlo fare. Invece, quando sarà tornato un cittadino qualunque, potremo criticarlo e parlare male di lui. Ho scritto affermazioni assurde. E lo ripeto, dal momento che, io giornalista, lo criticherò e lo spronerò, andando a trovare anche il classico pelo nell’uovo, fino a quando sarà sindaco. E lo lascerò stare, lo ignorerò, quando smetterà la carica, a meno che – come cittadino qualunque – non commetta qualche malestro.

 

Florio Talini, sindaco di Fucecchio dal 1995 al 2004

Ultima modifica il Venerdì, 02 Settembre 2016 13:24

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466