Cuoio in Diretta

Fondazione Montanelli Bassi 0Riapre domani (1 settembre) la Fondazione Montanelli Bassi con il consueto orario (martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 15 alle 19).

Pubblicato in Fucecchio

Indro-MontanelliDomenica prossima (22 luglio) alle 9 in occasione del diciassettesimo anniversario della scomparsa di Indro Montanelli, Alessio Spinelli, sindaco del Comune di Fucecchio, e Alberto Malvolti, presidente della Fondazione Montanelli Bassi, saranno alla cappella Montanelli, nel cimitero di Fucecchio, per un omaggio all'urna che conserva le ceneri del giornalista fucecchiese. Una semplice cerimonia che si ripete ogni anno dal 2001 fino ad oggi.

Pubblicato in Fucecchio

IMG 20170722 085654 resized 20170722 104436281Questa mattina, in occasione del sedicesimo anniversario della scomparsa di Indro Montanelli (Fucecchio, 22 aprile 1909 – Milano, 22 luglio 2001), il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli, e il presidente della Fondazione Montanelli Bassi, Alberto Malvolti, hanno deposto alcuni mazzi di fiori nella cappella della famiglia Montanelli proprio sotto l'urna che contiene le ceneri di Indro, nel cimitero comunale di Fucecchio.

Pubblicato in Fucecchio

92552fe8-ca30-4373-9dc2-ea1aee6f5fb2Un'opera leggera ma imponente. Un po' come quel lavoro che fatto da Indro Montanelli sembrava tanto facile, ma fatto di posizioni e parole potenti. Una scultura, quella in piazza della Ferruzza a Fucecchio inaugurata oggi 22 aprile, che sorge dalla lettera 22, fedele compagna di avventure che ha raccontato la città al Paese (qui Fucecchio inaugura la scultura dedicata a Montanelli). La libertà in un nastro è l'opera di Marco Puccinelli, al centro di Piazza della Ferruzza. 

Pubblicato in Fucecchio

Il progetto di Marco Puccinelli imprigionato nella lettera 22L'amicizia che legava Indro Montanelli e Enzo Biagi era di lunga data. Un toscano e un emiliano tanto diversi nei modi e tanto uniti da una stima reciproca che li ha accompagnati fino agli ultimi giorni di vita. Il fucecchiese di nascita e il fucecchiese d'adozione. Biagi ricevette la cittadinanza onoraria dal paese di Indro nel 2002. Un legame resistente come l'acciaio. A Fucecchio sarà proprio l'acciaio ad unire idealmente questi due giganti del giornalismo italiano. In acciaio è la scultura dedicata a Enzo Biagi, inaugurata nel 2008 e intitolata "La pace in una penna", e in acciaio è quella che verrà scoperta sabato prossimo alle ore 11,30, dedicata a Indro Montanelli.

Pubblicato in Fucecchio

montanelli 1A 109 anni dalla sua nascita Fucecchio, il prossimo 22 aprile, inaugurerà una statua a Indro Montanelli. La scultura alta sei metri che l'autore ha intitolato La libertà in un nastro – Lettera 22, facendo riferimento alla celebre macchina da scrivere e al fatto che il numero 22 nella vita del Montanelli spesso sia ritornato. La scultura di Marco Puccinelli sarà messa al centro della rotatoria di Piazza della Ferruzza.

Pubblicato in Fucecchio

fondazione montanelli bassi

Sarà assegnato a due soggetti molto diversi ma entrambi ritenuti preziosi per sostenere e rilanciare l’identità fucecchiese il prossimo Premio Malvolti, voluto diciotto anni fa da Indro Montanelli per ricordare l’amico Piero Malvolti e sponsorizzato dal comune di Fucecchio che dal 1999 lo finanzia insieme alla Fondazione Montanelli Bassi. Ad aggiudicarselo quest'anno sono le due giovani donne Silvia Giuntini, curatrice del Blog "Facce da Fucecchio" e Caterina Lucchesi, neolaureata in archietettura con una tesi sul convento della città. 
Pubblicato in Fucecchio

locandina montanelliTorna in città dopo le proiezioni di Milano e Firenze il film di Samuele Rossi "Indro, l'uomo che scriveva sull'acqua" su Indro Montanelli. I duecento posti del Nuovo Teatro Pacini non furono sufficienti, infatti, lo scorso 17 ottobre a contenere i tanti fucecchiesi che volevano assistere alla prima nazionale del film documentario sul grande giornalista.

Pubblicato in Fucecchio

fondazione montanelli bassiIndro Montanelli racconta l'alluvione del '66. È il video che sarà proiettato domani, sabato 29 ottobre, nella sede della Fondazione Montanelli Bassi a Fucecchio. Appuntamento alle 17 nei locali del Palazzo della Volta (via San Giorgio 2), in occasione del cinquantesimo anniversario dell'alluvione.

Pubblicato in Fucecchio

di Riccardo Cardellicchio

Villa Bassi le Vedute

E’ ancora bella, nonostante l’età, villa Bassi, il giardino dei ciliegi, la casa dei ricordi di Indro Montanelli. Arrivati al quadrivio della località Vedute (Fucecchio), sulla provinciale Romana Lucchese, la s’intravede tra gli alberi, a destra, andando verso l’autostrada Firenze-Mare. E’ anche la casa del sogno ricorrente di Indro, del gran rimpianto. Il sogno che non ha saputo tramutare in racconto sulla carta, per tenerlo nel cuore leso dal rimorso, ma che da qualche anno andava accennando a voce agli amici. Il sogno che ha dato origine, nel 1986, alla Fondazione Montanelli Bassi, una sorta di riparazione.

Pagina 1 di 2

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466