Cuoio in Diretta

Martedì, 28 Aprile 2015 14:35

Cuoio Depur, sindacati verso lo sciopero

IMPIANTO CUOIODEPUR - VEDUTA AEREA 1"Lavoratori e sindacati sono andati all'incontro con l'azienda con l'intenzione di collaborare. Eravamo disposti a rinunciare a super minimi e premi, ma per fare un passo indietro sui 9 licenziamenti annunciati dalla comunicazione di messa in mobilità (sui 29 assunti), Cuoio Depur ci ha chiesto di abbassare livelli e stipendi".

Pubblicato in San Miniato
Lunedì, 27 Aprile 2015 20:30

Smith di Saline, Regione pronta a un tavolo

La Regione Toscana è disponibile ad aprire un tavolo di confronto e lo farà non appena i sindacati lo chiederanno. Lo ha fatto sapere commentando la notizia che la Smith di Saline di Volterra intende chiudere lo stabilimento nel quale lavorano circa 200 persone. La Regione ha manifestato "Massima solidarietà" ai lavoratori.

 

Pubblicato in Dalla provincia

La Smith International di Saline di Volterra annuncia l'intenzione di chiudere lo stabilimento, i candidati al consiglio regionale del Pd insorgono. Antonio Mazzeo intatti in poche parole dice: "E' una notizia inaccettabile. Ho immediatamente preso contatti col governo perché sia salvaguardata una realtà importantissima per la Val di Cecina e, soprattutto, siano tutelati i posti di lavoro". Andrea Pieroni altro candidato al consigli regionale nella lista Pd per il collegio pisano invece fa una riflessione più articolata e spiega: "Un colpo da ko per l'economia di tutta la Val di Cecina. Un colpo che l'economia di questo pezzo di provincia rischierebbe di non reggere e che non si merita, tanto di più che la Smith International è un'azienda sana e innovativa".

Pubblicato in Politica

cuoio depurLa procedura di messa in mobilità per nove dipendenti ha data 23 marzo. La Cuoio Depur Spa ha manifestato la volontà di licenziare un terzo dei suoi 29 dipendenti a causa di problemi economici. La notizia è stata diffusa oggi 21 aprile dal Movimento 5 Stelle di San Miniato, ma i sindacati hanno già incontrato l'azienda e la parte pubblica.

Pubblicato in San Miniato
Lunedì, 20 Aprile 2015 18:21

Ustionato un 25enne di Castelfranco

ambulanza san miniato3Il ragazzo, 25 anni, è di Castelfranco di Sotto. Ma stava lavorando in una conceria di Ponte a Cappiano quando c'è stato l'incidente.

Pubblicato in Cronaca

affido familiareOtto posti divisi equamente tra cultura e turismo e servizio socio-educativo e servizi al cittadino. I due settori ccoglieranno i ragazzi tra 18 e 28 anni che scelgono di dedicare un anno al servizio civile nazionale. Anche il comune di Santa Maria a Monte ha deciso di offrire questa opportunità ai ragazzi, che possono candidarsi fino alle 14 del 23 aprile. I moduli possono essere spediti per posta conle modalità previste dal bando o consegnati a mano alla sede Arci di Pontedera. Ogni altra informazione si può richiedere il lunedì e venerdì pomeriggio dalle 15,30 alle 19 nella sede sociale in via Carducci 8 a Pontedera.

Pubblicato in Santa Maria a Monte

Burger King con tassello 1I tempi cambiano e anche alla galleria del Cineplex ci si adegua. Dopo 10 anni di attività lo storico bar Film Caffè cessa l'attività e al suo posto arriva un punto vendita di Burger King.

Pubblicato in Dalla provincia
Venerdì, 10 Aprile 2015 19:12

Muore in conceria, da accertare le cause

ambulanza san miniato3I colleghi lo hanno trovato a terra, vicino alle scale. Massimo Chiti, 57 anni, lavorava in una conceria a Ponte a Egola la Papete, nella zona industriale di Prunetta.

Pubblicato in Cronaca

Il bando scade il 22 aprile e non prevede una base d'asta vera e propria anche se il prezzo di vendita non potrà essere inferiore ai 3,2 milioni di euro, una cifra quasi dimezzata rispetto ai 6,2 milioni del precedente bando andato deserto.

Pubblicato in Dalla provincia
Lunedì, 06 Aprile 2015 16:13

Poste, 11 uffici a rischio chiusura

poste italianeChiusure degli uffici postali, la scure dei tagli non colpisce solo Corazzano, ma molti altri punti nel territorio del comprensorio del Cuoio e in provincia di Pisa. Sono ben 11 gli uffici postali a rischio chiusura che se dovesse andare in attuazione il piano così come è stato previsto dall'amministrazione di Poste Italiane, tirerebbero definitivamente giù la saracinesca, lasciando i cittadini, spesso di frazioni periferiche senza il servizio postale e costringendoli a percorrere alle volte anche oltre 10 chilometri per trova un ufficio postale aperto.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466