Cuoio in Diretta

Multe a S.Pierino, Testai (FI) scrive a prefetto

Vota questo articolo
(0 Voti)

Simone TestaiMulte a San Pierinto, torna all'attacco il consigliere di Forza Italia, Testai. Che decide di scrivere al prefetto per fare chiarezza sulle procedure di sanzione e contestazione.
"Un chiarimento - spiega Testai - a questo punto è dovuto e improcrastinabile per chiarezza nei confronti dei cittadini multati e nei confronti degli addetti della Polizia dell'Unione che hanno redatto la pratica per l'installazione dell'autovelox. Per i cittadini perchè possano scegliere su basi fondate se fare ricorso o meno, e non su dichiarazioni del primo cittadino fino ad oggi prive di fondatezza. Per la Polizia dell'Unione, perchè con queste dichiarazioni, si mette in discussione in modo del tutto gratuito la loro competenza e la loro professionalità".

"Certo è che fino ad oggi - spiega Testai - il sindaco Alessio Spinelli ha dato dimostrazione di essere superficiale e approssimativo nel fare le proprie scelte, come in questo caso. Avrebbe fatto meglio a fare un po' il "topo d'archivio", prima di procedere alla firma dell'atto con il quale si disponeva la gara per l'installazione degli autovelox, con tanto di allegato progetto. Almeno avrebbe trovato elementi utili per capire che questa installazione avrebbe portato ad una caterva di multe pressochè inutili per la sicurezza, e certamente incassi esorbitanti per l'Unione. Ma forse faceva comodo non sapere ed eventualmente dopo, come è avvenuto, "cascare dal pero" e tacciare chi fa il proprio dovere di controllo di strumentalizzare una situazione per lui ormai ingestibile".

Ultima modifica il Domenica, 03 Febbraio 2019 10:26

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466