Cuoio in Diretta

Fucecchio, Spinelli si ricandida ma con una lista civica

Vota questo articolo
(0 Voti)

IMG 0280Alessio Spinelli, sindaco in carica di Fucecchio, ha ufficializzato la sua ricandidatura. Una corsa al mandato bis che farà con una lista civica, che non porterà il simbolo del Pd.‬

Spinelli ha iniziato con un bilancio della sua attività amministrativa: "‪Vorrei fare - ha detto - delle riflessioni su quello che è successo in questi 5 anni e sul rapporto con tutti i cittadini. Dove abbiamo portato questo comune e dove vogliamo portarlo. La decisione di candidarsi è un argomento serio: dipende da tante questioni. Lo senti il sostegno della gente? La passione c'è? E la competenza? La capacità di aver svolto il mandato amministrativo? Una serie di cose che ti fanno ragionare. Poi pensi che questa è una delle cittadine più importanti, patria di Indro e Giuseppe Montanelli, nel comprensorio del cuoio che è una roccaforte contro la crisi.‬ Ci sono molte cose iniziate e che tengo a finire, mentre altre sono in cantiere per il futuro".‬
"Siamo partiti - ha aggiunto Spinelli - con l'inaugurazione del nuovo teatro Pacini, con le opere di sostegno al palazzo della volta e il rinnovo di piazza della Ferruzza e viale Colombo. Dopo anni di richieste siamo riusciti a fare riasfaltare tante strade provinciali, insistendo. C'è stata poi l'inaugurazione del giardino della memoria del Padule di Fucecchio. Tra qualche giorno partiranno i lavori per la scala interna centrale della rocca qui nel parco, finanziato dalla Regione. La tenenza dei carabinieri vedrà fra un mesetto l'avvio dei lavori. Non è vero che si fanno queste opere solo in campagna elettorale perché arrivare a fare un progetto da 1,2 milioni necessita di tempo e lo si pianifica anni prima. Abbiamo consegnato 20 appartamenti di edilizia popolare alle famiglie sfrattate. Abbiamo firmato patti territoriali per affitti a canoni calmierati fra associazioni di categoria e proprietari di immobili. Per la scuola abbiamo raggiunto il 50 per cento della domanda per i posti dell'asilo nido. Non sono mancati sostegno alla disabilità, la carta giovani di qualità e con l'Artbonus abbiamo rifatto il tetto del convento dei frati. Siamo partiti con 12 strutture ricettive a Fucecchio, ora ce ne sono 37. Il lavoro sul turismo è stato tanto. Abbiamo lavorato sulla memoria locale, sia per l'eccidio che per o nostri patroni". "I primi anni ho dovuto lavorare sull'eredità che mi è stata lasciata - ha proseguito Spinelli -. Ho potuto lavorare liberamente dagli ultimi 2 anni e mezzo. Ripeto: sostegno, passione e competenza sono i fattori che mi spingono alla ricandidatura. Io mi candido a sindaco non come candidato del Partito democratico, ma in qualità di sindaco di Fucecchio. Ossia: ho fatto il sindaco e la gente vuole che io torni. Mi auguro che il partito democratico e tante liste civiche mi sostengano".  L'altra volta aveva corso con il Pd "perché nessuno mi conosceva - dice Spinelli - ora sono cresciuto e maturato. Mi candido fuori dal simbolo perché io sono stato il sindaco di tutti, non solo del Pd". 

(notizia in aggiornamento)

Giuseppe Zagaria

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 07 Febbraio 2019 16:29

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466