Cuoio in Diretta

Un convegno su Fucecchio nei disegni di Leonardo

Vota questo articolo
(1 Vota)

leonardo disegnoA Fucecchio la conferenza La Fortezza del ponte di Cappiano e il castello di Fucecchio nei disegni di Leonardo da Vinci e nei documenti coevi dell'Archivio Storico del Comune di Fucecchio. Il convegno prende avvio dai disegni di Leonardo sul territorio del Valdarno mettendo in evidenza le coincidenze con i documenti studiati.
Sabato prossimo (30 marzo) alle 10 sarà presentato a Fucecchio, nella sala del consiglio comunale, dal sindaco Alessio Spinelli, dalla direttrice dell'archivio storico Lisa Sciagrà e dal direttore del museo civico Andrea Vanni Desideri, il lavoro della professoressa Aurora Del Rosso, anticipazione del suo libro di prossima pubblicazione sulla presenza di Lorenzo Il Magnifico nel castello di Fucecchio e dell'interesse di Leonardo da Vinci per le sue fortificazioni.

Il 1473 fu un anno particolare. Già dall'anno precedente, Lorenzo e Giuliano de' Medici, consapevoli dell'importanza del Lago di Fucecchio, del castello e del ponte di Cappiano per la difesa di Firenze da Lucca, avevano preso possesso delle loro proprietà nel centro e nelle campagne fucecchiesi: la Fattoria e il Palazzo Corsini, a quel tempo Palazzo Medici.
Grazie al podestà Antonio Ferrucci, fedelissimo di Lorenzo, si avvertì, nel castello e nel territorio, l'influenza del Rinascimento fiorentino: a Fucecchio Filippino Lippi affrescava la Madonna detta Vergine Ferruccia, mentre Leonardo disegnava un paesaggio del Valdarno che è conosciuto con il nome di Paesaggio con Fiume, la sua prima opera datata che raffigura, con una tecnica rivoluzionaria per quel tempo, i luoghi della sua prima giovinezza e sottolinea il suo interesse per l'assetto idrografico del territorio.
La mostra in programma a Vinci, a partire dal prossimo 15 aprile, darà la possibilità di esaminare da vicino il disegno che è stato oggetto di un'analisi tecnica approfondita i cui risultati si potranno conoscere solo con la pubblicazione del catalogo della mostra stessa.
Lo studio dei documenti dell'epoca, nell'Archivio Storico di Fucecchio, ha messo in evidenza la coincidenza tra le fonti scritte e il materiale iconografico.
"Ancora una volta il nostro archivio - dice il sindaco Alessio Spinelli - offre materiale interessante per la conoscenza del Rinascimento a Fucecchio dopo l'attribuzione, grazie ai documenti, della Madonna Ferruccia a Filippino Lippi. Sarà mia cura promuovere l'archivio storico e favorire l'accesso in modo che un maggior numero di studiosi e di studenti possa avvicinarsi ai documenti di periodi non abbastanza studiati per arricchire la conoscenza del passato e la cultura dei cittadini".
La professoressa Del Rosso negli ultimi anni, oltre ad attribuire la Madonna Ferruccia a Filippino Lippi, ha individuato in Bernardo di Niccolò Checchi l'architetto, fino ad ora sconosciuto, autore del prezioso e raro altare ligneo che si trova a San Miniato, in Comune, nella Cappella del Loretino, grazie al suo lavoro sui documenti dell'archivio storico.

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466