skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

Aspettando il Giro d’Italia, Spinelli: “Solo 8mila euro”

Vota questo articolo
(1 Vota)

IMG 0091"A Fucecchio il 12 maggio arriverà la seconda tappa del Giro d'Italia. Di domenica, una settimana prima del Palio, la tappa dedicata a Gino Bartali farà il giro di quasi tutto il centro, da piazza La Vergine a corso Matteotti, da piazza Montanelli a viale Buozzi fino alla Ferruzza: tutto questo alla nostra comunità costerà 8 mila euro". Lo dice il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli che aggiunge: "Noi abbiamo lavorato a lungo per averla e ci siamo impegnati per ridurre al minimo i costi per i cittadini. Gli altri fanno soltanto polemica".

"Per avere l'arrivo di un tappa del Giro d'Italia - spiega infatti Spinelli - ci sono comuni che spenderebbero molti soldi per la ricaduta positiva che ha sul territorio, per l'immagine della città, per l'aria di festa che si respira e che coinvolge grandi e piccoli. Ecco, tutto questo la nostra amministrazione comunale è riuscita ad averlo, a conti fatti, per una cifra quasi ridicola: circa 8 mila euro. A questa cifra ci siamo arrivati grazie al grande lavoro svolto con l'Unione dei Comuni dell'Empolese Valdelsa e grazie anche alla mia caparbietà nel cercare sponsor privati che potessero contribuire alle spese per gli allestimenti presso il nostro Comune. Precisamente con la delibera 77/2018 dell'Unione dei Comuni viene ripartita l'intera somma di 220 mila euro più iva tra tutti i comuni dell'Empolese Valdelsa. A Fucecchio spetta il 12% di tale somma. Successivamente sono stati individuati sponsor istituzionali che hanno ridotto l'importo complessivo di 100 mila euro. La nostra quota quindi si è abbassata a 20 mila euro circa. A meno che non arrivino altri sponsor. Grazie al contributo di associazioni private del nostro territorio pari a 12 mila euro abbiamo ridotto ulteriormente il contributo del Comune che complessivamente ammonta a 8 mila euro. Grazie al Giro d'Italia sono stati realizzati anche lavori che migliorano il decoro della nostra città e che rimarranno anche dopo il Giro d'Italia. Nonostante questo leggo continuamente post di cittadini (e questo lo posso anche capire) e di candidati sindaci (e questo è inammissibile per chi si propone alla carica di primo cittadino per la quale occorrono competenza e esperienza) che sparano cifre a caso senza sapere minimamente di cosa stanno parlando".

Ultima modifica il Martedì, 16 Aprile 2019 21:43

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466