Cuoio in Diretta

Censimento capannoni sfitti contro lo smaltimento illegale di rifiuti

Vota questo articolo
(1 Vota)

rifiuti bientineseIl prefetto di Firenze Laura Lega ha chiesto collaborazione ai sindaci della provincia fiorentina per una ricognizione degli edifici industriali dismessi presenti nell'area metropolitana, quindi anche a Fucecchio. La massima attenzione richiesta per i capannoni industriali sfitti deriva dal fatto che questi possono rappresentare una risorsa per le organizzazioni criminali dedite allo smaltimento illegale di rifiuti.

"L'indagine - spiega la prefettura - punta a verificare quanti siano sul territorio gli stabilimenti produttivi che, avendo perso la loro funzione, risultano vuoti e abbandonati, rappresentando così una situazione di rischio. Non solo per la sicurezza e l'incolumità dei cittadini sotto molteplici aspetti, ma soprattutto per la possibilità che i capannoni dismessi vengano utilizzati per lo stoccaggio di scarti e residui di lavorazioni industriali da parte di organizzazioni criminali". Il censimento si prefigge di conoscere in modo capillare la realtà locale per intercettare, fin dai primi segnali, le situazioni sospette. "Lo scopo della nostra iniziativa – ha spiegato il prefetto Lega – è quello di mettere ulteriormente in sicurezza il territorio da ogni forma di illegalità. Questa indagine ci permetterà di attivare le azioni di contrasto più efficaci e al tempo stesso di salvaguardare l'ambiente di vita e di lavoro delle comunità". "Inoltre il monitoraggio, ha proseguito Lega, potrebbe consentire di individuare forme di recupero e di riuso di questi edifici allo scopo di riqualificare il territorio e creare nuove occasioni di sviluppo".

Ultima modifica il Venerdì, 19 Aprile 2019 20:23

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466