Cuoio in Diretta

Doveva scontare una pena per spaccio, in manette

Vota questo articolo
(0 Voti)

carabinierigazzellaDoveva essere in carcere per reati commessi nel 2009, ma R.N., 36enne di origine marocchina è stato rintracciato nella zona delle Botteghe a Fucecchio. I carabinieri lo hanno così arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso sette anni fa dal tribunale di Lucca per reati inerenti alla droga.

Durante i controlli i carabinieri hanno notato l'uomo e, insospettiti, hanno proceduto al controllo. I militari hanno subito notato che qualcosa nei documenti non andava: sul permesso soggiorno erano assenti alcuni elementi identificativi e c'erano alcuni errori di scrittura. Inoltre, per quanto riguarda il passaporto marocchino, i dati arabi non coincidevano con quelli italiani.
Il 36enne è stato condotto in caserma alla compagnia di Empoli per la fotosegnalazione e per scoprire le vere generalità ed è emerso che il soggetto doveva scontare una pena residua di due anni e 11 mesi per spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, commessi in provincia di Lucca nel 2009.
Il provvedimento era stato emesso nel 2012 e il nordafricano, per 7 anni, anche grazie ai documenti falsi, era riuscito a farla franca. Ieri sera, però, la scrupolosità dei carabinieri di Fucecchio ha permesso di smascherarlo. L'uomo è stato condotto al carcere di Firenze dove adesso dovrà scontare la pena. Al tempo stesso a suo carico sarà aperto un nuovo procedimento penale per il possesso dei documenti falsi.

Ultima modifica il Venerdì, 07 Giugno 2019 13:12

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466