Cuoio in Diretta

“Incidenti sul lavoro ridotti in 10 anni”, via campagna Pd

Vota questo articolo
(2 Voti)

Tanti studenti al palazzetto dello sportE' uno di quegli argomenti dei quali non si parla mai abbastanza. E per i quali non si fa mai abbastanza. Per educare alla legalità, da 10 anni l'Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro provinciale di Firenze e la sezione locale di Fucecchio, con l'amministrazione comunale, lavorano con le scuole di ogni ordine e grado per sensibilizzare gli studenti su questo tema così importante.

Oggi 28 settembre, al palazzetto dello sport di Fucecchio si è tenuta la decima edizione dell'annuale convegno dedicato alla sicurezza. Quello degli infortuni sul lavoro è un dramma tra i più gravi del nostro Paese: in Italia nel 2018 si sono avuti oltre 640mila infortuni sul lavoro con 1.133 morti, il triplo – tanto per fare un raffronto - rispetto ai morti per omicidio.
"Siamo orgogliosi – spiega il sindaco Alessio Spinelli – di affrontare con grande impegno questa tema coinvolgendo i ragazzi delle scuole perché domani questi ragazzi siano lavoratori consapevoli dell'importanza della sicurezza. I numeri a Fucecchio sono in controtendenza rispetto al dato nazionale: contrariamente a questo sta avvenendo sul territorio nazionale, negli ultimi 10 anni nel nostro comune gli incidenti sul lavoro si sono ridotti in maniera drastica. Ma non ci accontentiamo, vogliamo fare ancora di più. Occorre investire più risorse per far crescere la cultura della sicurezza e per aumentare il numero dei controlli. E invece in Italia si riducono gli investimenti e diminuiscono le ispezioni: nel primo semestre di questo anno il numero dei controlli è sceso del 9% rispetto allo stesso periodo del 2018".
Tra i partecipanti al convegno c'eran anche il senatore Dario Parrini, il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, il consigliere regionale e presidente della commissione sanità Enrico Sostegni. Al tavolo dei relatori oltre a loro si sono alternati il direttore dell'Inail di Firenze Michele Brignola e per l'Anmil il direttore generale Sandro Giovannelli, il presidente regionale Vincenzo Municchi e il consigliere nazionale Evaretto Niccolai, fucecchiese e da sempre impegnato in prima persona nell'organizzazione del convegno. L'incontro è proseguito con il concorso "10 anni di Educazione alla Sicurezza", introdotto dalla coordinatrice del progetto, la professoressa Grazia Focardi (anche lei impegnata da 10 anni sul tema), che ha visto protagonisti i ragazzi delle scuole fucecchiesi che hanno presentato al pubblico e alla giuria gli elaborati realizzati. Erano accompagnati da molti insegnati e dai dirigenti scolastici. Importantissime poi le testimonianze di persone che hanno subito infortuni sul lavoro. Un momento che, come sempre, colpisce molto e che dimostra quanto i pericoli siano frequenti sul lavoro e molto più vicini a noi di quanto non si immagini.
Il prossimo 20 ottobre la Giornata nazionale delle Vittime e dei Mutilati del Lavoro per quanto riguarda la Toscana verrà celebrata proprio a Fucecchio. In quell'occasione, alla presenza dell'assessore regionale al lavoro Cristina Grieco verranno anche premiati gli studenti vincitori del concorso.
Il gruppo consiliare del Partito Democratico di Fucecchio ha lanciato una campagna di ascolto che intende coinvolgere le autorità sanitarie e previdenziali, le associazioni di categoria degli imprenditori e le organizzazioni sindacali per raccogliere dati aggiornati e indicazioni sia per quanto riguarda il territorio comunale ma anche per quelli dell'Empolese Valdelsa e della Zona del Cuoio. L'obiettivo è individuare strategie e azioni da mettere in campo per rafforzare la sicurezza sui luoghi di lavoro. La volontà del gruppo consiliare Pd è quella di avviare un lavoro di ascolto con le commissioni consiliari e quindi un percorso che possa portare, a conclusione, a un consiglio comunale straordinario aperto che coinvolga, oltre a enti previdenziali, autorità sanitarie, associazioni di categoria e sindacati, anche gli studenti di Fucecchio.
"La proposta del gruppo Pd- spiegano - nasce dalla volontà di rafforzare le positive azioni messe in campo dall'amministrazione comunale. Proprio come l'opera di sensibilizzazione dei più giovani realizzata negli ultimi 10 anni attraverso concorsi e convegni aperti alle scuole, come quello che si è tenuto questa mattina al palazzetto dello sport di Fucecchio".
"Occorre affrontare con nuovi investimenti e 'buone pratiche' il problema della sicurezza sui luoghi di lavoro – spiega il capogruppo del Pd Alberto Cafaro - per rafforzare il contrasto al fenomeno delle 'morti bianche' sia dal punto di vista della cultura della prevenzione, sia dal punto di vista dei controlli nei cantieri, in agricoltura e nelle aziende. Per questo è necessario che il dialogo e la collaborazione, raggiunta negli anni fra sindacati e associazioni degli imprenditori operanti sul territorio, non venga mai meno e, anzi, si consolidi, in ragione del ruolo fondamentale di queste categorie nel garantire la sicurezza, così come è fondamentale che il Comune di Fucecchio, insieme alle autorità sanitarie e alla Polizia dell'Unione dei Comuni, prosegua con le campagne, organizzate da molti anni con risultati importanti, di informazione e conoscenza delle normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro nei confronti degli imprenditori e lavoratori stranieri, in ragione del loro avvicendarsi nel tempo. Anche se la materia è competenza dello Stato e delle regioni (e per quanto concerne le operazioni di controllo e prevenzione delle Ausl e dei Vigili del fuoco) riteniamo fondamentale che anche sui territori si tengano i riflettori accesi su questo tema e si creino le condizioni affinché le istituzioni locali possano monitorare la situazione. A Fucecchio, l'amministrazione comunale, insieme all'Anmil e al grande lavoro del consigliere nazionale Evaretto Niccolai, sta facendo un ottimo lavoro. Ma la sensibilizzazione, per quanto importante, da sola non è sufficiente: occorre rafforzare anche l'altra gamba su cui poggia la prevenzione che è quella rappresentata dai controlli. Per questo è quanto mai opportuno individuare e rilanciare percorsi condivisi con i sindacati e le associazioni di categoria degli imprenditori".

 

Ultima modifica il Domenica, 29 Settembre 2019 10:29

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466