Cuoio in Diretta

Fucecchio, prove di gemellaggio nello Yorkshire

Vota questo articolo
(0 Voti)

incontro a Beverley4Un gemellaggio per unire idealmente Fucecchio, Nogente sur Oise e Beverley, città dello Yorkshire. E' questo l'obiettivo della visita che, dal 4 al 7 ottobre scorsi, ha portato una delegazione del Comitato di Gemellaggio Fucecchio-Nogent sur Oise nell'amena cittadina inglese, già gemellata con il comune francese. Alla guida della delegazione italiana l'assessore alla cultura Daniele Cei, accompagnato dalla consigliera comunale Antonella Gorgerino, incaricata in materia di gemellaggi, da alcuni rappresentanti del Comitato di gemellaggio e da tre studenti, due universitari e uno della scuola primaria.

L'idea, infatti, attraverso la sottoscrizione di un gemellaggio tra Fucecchio e Beverley, è quella di creare una sorta di triangolo che unisca idealmente i tre comuni. La delegazione, di cui facevano parte anche tre assessori francesi, è stata accolta dal sindaco di Beverley e, durante la permanenza nello Yorkshire, è stata ospite delle famiglie inglesi e accompagnata in visita alla scoperta della cittadina e delle sue bellezze. Nel momento istituzionale poi, l'assessore Cei e il sindaco di Beverley, hanno rinnovato la volontà di proseguire in questo percorso per arrivare a sottoscrivere un patto di amicizia tra i due comuni, preludio al gemellaggio vero e proprio. Il prossimo passo sarà infatti la visita di una delegazione inglese in Italia, prevista nel maggio del prossimo anno in occasione del Palio di Fucecchio.
"Si tratta di un impegno molto importante sia dal punto di vista culturale che sociale e politico - spiega l'assessore Daniele Cei – In un clima in cui la paura per il diverso è sempre più pressante, gli scambi culturali permettono invece di apprezzare le differenze tra popoli e culture, divenendo una spinta per l'arricchimento socio culturale. Inoltre, in un momento storico delicato per l'Inghilterra, in cui ci sono anche molte voci favorevoli alla permanenza in Europa, un gemellaggio con un paese della comunità europea rappresenta una forte dimostrazione di quanto l'amicizia e il legame culturale tra i popoli vadano ben oltre le divisioni geopolitiche".
Un percorso, quello dell'amicizia e del gemellaggio tra cittadine di paesi diversi, che cerca di coinvolgere sempre più anche i ragazzi, come nel caso delle Olimpiadi per Ragazzi in programma a Nogent sur Oise nel maggio 2020, esperienza che l'amministrazione comunale vorrebbe far vivere anche agli studenti di Fucecchio.
"Stiamo valutando la possibilità di portare alcuni dei nostri ragazzi delle scuole secondarie alle Olimpiadi – ha commentato Barbara Cupiti del Comitato Gemellaggio – perché si tratta di una grande opportunità di scambio e crescita per i giovani. L'idea è nata lo scorso anno quando la delegazione francese venne in visita a Fucecchio in occasione del Giro d'Italia. Sarà una grande opportunità e per questo auspichiamo che le famiglie e le associazioni sportive sposino l'iniziativa in modo che si creino le condizioni per far vivere questa esperienza ai ragazzi".

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466