Cuoio in Diretta

Diamoci una mossa, un’App invita a camminare

Vota questo articolo
(1 Vota)

AFA E' un invito. Non un invito generico però. Diamoci una mossa promuove il movimento, ma lo fa con percorsi pedonali personalizzati con camminata, un'attività di accompagnamento con volontari appositamente formati, il tutto supportato da una App appositamente realizzata (disponibile in versione iOS ed Android), di facile utilizzo e gestione anche per utenti non informatici.

Da anni sui territori dell'Azienda Usl Toscana Centro sono in atto iniziative a supporto dell'invecchiamento attivo della popolazione per favorire l'attività fisica e prevenire o ritardare l'inabilità legata alle patologie croniche e all'invecchiamento. Ora con "Diamoci una mossa", in partenza il 26 ottobre, l'Azienda e con essa quattro delle sue zone distretto, punta a fare un salto di qualità, rivolgendosi a tutte le persone e non solo a quelle anziane, che sono abitudinariamente sedentarie. Il finanziamento del progetto che arriva dalla Regione Toscana, per complessivi 60mila euro, è gestito dalla Asl Toscana Centro ma a realizzarlo sui propri territori sono le tre Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa che ne è anche capofila, di Pistoia e di Prato, oltre al Comune di Bagno a Ripoli quale capofila della zona distretto fiorentina sud est. Fanno parte dello stesso finanziamento regionale e sono gestiti sempre dalla Asl Toscana Centro, anche i due percorsi di prossima partenza nella Società della Salute fiorentina nord ovest, realizzati nei comuni di Sesto Fiorentino e di Lastra a Signa, che nascono col medesimo obiettivo di contrastare la sedentarietà.
Per reclutare e fidelizzare all'attività fisica verranno attivati strumenti ludici con l'utilizzo delle dinamiche e delle meccaniche del gioco (gamification). Non ultimi e determinanti per la riuscita del progetto saranno anche i social network attraverso i quali i promotori di "Diamoci una mossa" contano di fidelizzare gli scettici e quanti ancora non conoscono il progetto. Volontari saranno appositamente formati per supportare l'utilizzo della App, dove zona per zona sono registrati i percorsi, in modo da facilitarne l'uso anche alle persone che solitamente non hanno familiarità con le applicazioni. In più i volontari dovranno accompagnare le persone lungo il percorso in alcuni giorni prestabiliti durante tutto il periodo di attivazione del progetto, i percorsi saranno fruibili anche senza accompagnatore. Già tutti censiti, questi percorsi pedonali saranno progressivamente attivati da ciascuna zona. Il primo percorso inaugurale con camminata partirà in tutte e quattro le zone il 26 ottobre. Sono previsti una serie di successivi percorsi con accompagnamento in date ancora in via di definizione che saranno divulgate mediante la App.
Tramite un'interfaccia intuitiva gli utenti che avranno scaricato l'App sul proprio smartphone potranno attingere a tutte le informazioni a loro dedicate. L'App inoltre sfrutterà le funzionalità presenti all'interno dello smartphone che consentiranno al singolo utente di tenere traccia dei dati di utilizzo dell'App e quindi dell'esercizio fisico svolto. Intorno alle Società della Salute ruotano con un ruolo propulsivo e di supporto operativo, le associazioni del volontariato dei singoli territori con il coinvolgimento di Comuni, medici di Medicina Generale, Associazioni Sportive, Sezione Soci Unicoop, Laboratorio Mes Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. 

Ultima modifica il Martedì, 22 Ottobre 2019 21:27

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466