Cuoio in Diretta

paduleUn appello sottoscritto da 55 personalità della cultura e dell'ambientalismo, che esprimono il loro dissenso verso la scelta "di smantellare di fatto la riserva naturale del Padule di Fucecchio, sottraendone la gestione al Centro di ricerca e documentazione". Le firme sono già state consegnate al presidente della Regione Enrico Rossi, ma la raccolta di adesioni proseguirà anche nelle prossime settimane.
Questo il testo dell'appello che, fra i firmatari, vede il presidente nazionale di Italia Nostra Maria Rita Signorini e il presidente onorario del Wwf Fulco Pratesi.

Pubblicato in Fucecchio

energieitaliaMontopoli, sostegno a Tesi da Energie per l'Italia. Ad affermarlo è il coordinatore provinciale del partito Paolo D'Addario.
"Il comitato provinciale - si legge nella nota - ne apprezza le doti umane di onestà, competenza e professionalità. Ricorda la sua granitica coerenza politica ancorata alla cultura moderata del centrodestra, oltre alla passione mai sopita per le vicende della propria comunità. Si ricordano in particolare le sue storiche battaglie in campo ambientale finalizzate alla salvaguardia della salute pubblica in quel territorio e la clamorosa iniziativa intrapresa nel 2016 quando si pose a baluardo della popolazione del territorio montopolese riuscendo a raccogliere oltre 2mila firme di cittadini, rispetto alla scelta piovuta da Firenze, di dirottare Montopoli nella Asl fiorentina senza tenere conto della soluzione logica ed auspicata, del naturale ritorno di Montopoli sotto la Asl pisana con i vicini presidi ospedalieri di Pontedera e Pisa. Iniziativa palesemente contrastata dalla amministrazione comunale a guida Partito Democratico che subì i diktat fiorentini disattendendo così la volontà dei cittadini".

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

LeUVerso le amministrative, appello all'unità della sinistra dalla sezione del Valdarno Inferiore di Leu.
"E' un richiamo reale, sincero - scrivono dal partito - che siamo disponibili a pagare evitando di voler mettere l'ennesima bandierina in un centro sinistra che deve smettere di pensare prima alle persone e ai ruoli se non si è pensato prima ai programmi, al progetto, a quale modello vogliamo per il nostro territorio e come lo vogliamo perseguire".

Pubblicato in Politica
Domenica, 20 Gennaio 2019 09:54

Carenza di sangue, appello ai donatori

donazione sangueIn Toscana e a Pisa rischiano di essere bloccate le attività chirurgiche per la mancanza di sangue del gruppo 0, negativo e positivo, e del gruppo B negativo. C'è inoltre urgente bisogno di reperire sangue del gruppo A, positivo e negativo, e del gruppo B positivo. Stabili sono solo le riserve del gruppo AB. L'appello è quindi per i donatori a recarsi al centro trasfusionale di Cisanello.

Pubblicato in in Sociale

ciampi1Fioccano gli appelli verso il voto di domenica. Per il Pd alla chiusura della campagna elettora, e che si è tenuta all'hotel Nh Cavalieri in piazza della Stazione, parla Lucia Ciampi. "Il 4 marzo si fa la storia dell'Italia - ha detto - L'Italia giusta e moderna sta dalla nostra parte, dall'altra parte c'è un'Italia chiusa, che erige muri e che ci porterà al baratro. Dobbiamo capire che è un momento storico, dobbiamo assumerci questa responsabilità. La storia ci chiama, ci sono sintomi di quello che è successo tanti anni fa, non sottovalutiamoli. Votiamo per portare l'Italia sulla strada della modernità e dello sviluppo". Ciampi è candidata alla Camera della coalizione di centrosinistra nel collegio uninominale di Pisa.

Pubblicato in Politica

antonio torriniUno "sperpero di denaro pubblico", dettato solo dal "rancore personale maturato negli anni". Così i consiglieri di minoranza di Santa Maria a Monte definiscono la decisione dell'amministrazione di ricorrere in appello contro l'ex sindaco.

Pubblicato in Politica

Raghi CioniUn mondo all'incontrario. Inizia così il nuovo appello di Adriano Cioni, fratello di Raghi, il 30enne di Ponte a Egola investito e ucciso il 15 dicembre. Un appello toccante, consegnato ancora una volta alla propria pagina Facebook, nella speranza di centrare il cuore e la sensibilità di chiunque possa avere informazioni utili per risalire al nome dell'automobilista che è fuggito. Un appello per "un 2017 di giustizia" quello che Adriano ha lanciato nel primo giorno del nuovo anno. Una richiesta di verità. Per sapere, per conoscere, per avere un nome. "Perché ne ho bisogno – scrive Raghi – anche se non farà riavere mio fratello".

Pubblicato in Cronaca

vittoriogabbaniniE' un appello a tutti ci ttadini del Valdarno quello del sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini. Un appello in qualità di presidente della Società della Salute, alla luce degli ultimi casi di meningite che sono tornati a colpire la nostra Regione. "Gli ultimi casi ci dimostrano che la battaglia contro la meningite è tutt'altro che vinta - afferma Gabbanini -. E' necessario non essere reticenti verso i vaccini perché il rischio di diffusione del meningococco è ancora esistente. Purtroppo i danni che possono causare la cattiva informazione e la diffidenza verso le vaccinazioni hanno ripercussioni importanti su tutto il tessuto sociale: per questo motivo desidero rinnovare l'appello alla popolazione di San Miniato e del Valdarno perché si corra ai ripari".

Pubblicato in San Miniato

livio-cuoio-in-direttaUn nome, un volto e una promessa che da 25 anni prova a mantenere. Sono gli ingredienti di una storia che potrebbe essere la trama di un film, uno di quelli dove gli occhi rimangono puntati sullo schermo nella speranza di vedere il lieto fine. Da un quarto di secolo, Giorgio cerca di mantenere l'impegno preso con una familiare in punto di morte: un fiore da mettere sulla tomba di un uomo che fu soldato ma del quale sa soltanto il nome. 

Pubblicato in Dalla provincia

botti capodannoFesteggiare sì, ma senza far "scoppiare" niente. E' l'appello al buon senso che i sindaci del Valdarno lanciano ai proprin cittadini, chiedendo di evitare l'uso dei botti per i festeggiamenti di capodanno. Solo una raccomandazione, insomma, firmata dai sindaci di San Miniato, Santa Croce, Castelfranco e Montopoli, diversamente da altri colleghi che, anche nel pisano, hanno scelto invece di emettere una vera e propria ordinanza di divieto.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466