Cuoio in Diretta

Domenica, 12 Maggio 2019 10:35

Giro a Fucecchio: divieti e ordinanze

01Un giorno di festa a Fucecchio, per l'arrivo della seconda tappa del Giro d'Italia 2019. Una festa non solo di ciclismo visto che la città si è vestita a festa da giorno per l'occasione. Tante le iniziative collaterali in programma che richiameranno il pubblico delle grandi occasioni. L'arrivo in via Fuccecchiello è previsto alle 17. Sul territorio di Fucecchio le strade interessate dal passaggio della corsa saranno orovinciale 1, via delle Fornaci, piazza La Vergine, via Trieste, corso Matteotti, piazza Montanelli, via Landini Marchiani, viale Buozzi, piazza della Ferruzza, viale Colombo, via Mattei, via Fucecchiello.

Pubblicato in Fucecchio
Venerdì, 04 Gennaio 2019 13:11

Pm10, superati i livelli. Scattano divieti

bruciaMal'aria nel comprensorio del Cuoio. L'Arpat ha segnato nel bollettino emesso ieri il superamento del limite massimo di pm10 nell'aria nelle aree di Capannori e Santa Croce sull'Arno, che comprende anche la parte occidentale della provincia di Firenze.
In particolare per il Comprensorio del Cuoio si tratta del quarto giorno consecutivo di sforamento (media giornaliera 51 microgrammi per metro cubo) e per l'area lucchese, che già aveva messo limitazioni al traffico per i veicoli inquinanti, del settimo giorno (71 microgrammi per metro cubo). Per questo motivo, a fronte anche di previsioni meteo sfavorevoli per i prossimi tre giorni, anche il Comune di Empoli ha emesso un''ordinanza che vieta per i prossimi cinque giorni abbruciamenti di sfalci e fuochi all'aperto, invitando
all'utilizzo di mezzi pubblici limitando l'uso di quelli privati. I Comuni di Castelfranco, San Miniato e Montopoli Val D'Arno uniti in un'ordinanza che vieta di accendere fuochi e limita l'utilizzo di riscaldamento e auto. Il tutto per cinque giorni totali. 

Pubblicato in San Miniato

carabinierigazzellaSi era macchiato dei reati di spaccio di stupefacenti e di detenzione illegale di arma da fuoco nella provincia di Siracusa, fra il gennaio e l'aprile del 2017. L'uomo, ora domiciliato a San Miniato, è stato raggiunto nella serata di ieri da un'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip del tribunale della provincia siciliana. Ad eseguire l'ordinanza i militari della stazione di San Miniato.

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 04 Maggio 2018 10:37

Night club abusivo, in carcere 67enne

carabinierigazzellaEra stato condannato per il reato di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo e intrattenimento per fatti risalenti al 2010 a cascina. Ieri (3 maggio) nel primo pomeriggiol'uomo, un 67enne, è stato arrestato a Ponsacco dai militari della locale stazione dei carabinieri per un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Pisa. Si trovava già agli arresti domiciliari per una misura eseguita nello scorso settembre dalla compagnia dei carabinieri di Pontedera, nell'ambito dell'operazione Principessa.
Secondo quanto ricostruito dalla magistratura l'uomo aveva aperto un circolo privato che, dopo un controllo svolto dalle forze di polizia nella notte del 13 dicembre 2010, fu scoperto essere un vero e proprio night club senza le dovute autorizzazioni. Il 67enne deve espiare una pena residua di due mesi.

Pubblicato in Cronaca

inquinamento mascherina 2Lotta all'inquinamento atmosferico: scatta anche a Castelfranco l'ordinanza che limita l'accensione dei fuochi e limita l'utilizzo di riscaldamento e auto per cinque giorni privilegiando i mezzi pubblici.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

botti capodanno"In vista dei festeggiamenti del 31 dicembre ci appelliamo al buon senso dei nostri cittadini: divertiamoci senza nuocere agli altri. Festeggiare senza utilizzare i botti di capodanno non vuol dire divertirsi di meno: significa semmai non recare danno e preoccupazione alle persone e agli amici a quattro zampe" è l'appello dei sindaci del comprensorio Gabriele Toti, Giulia Deidda, Giovanni Capecchi e Vittorio Gabbanini contro i botti di capodanno.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

smogAnche il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini e il sindaco di Montopoli Giovanni Capecchi hanno firmato l'ordinanza con cui vietano l'accensione di fuochi all'aperto e invitano a limitare l'utilizzo degli impianti di riscaldamento e delle automobili prediligendo i mezzi pubblici. Un provvedimento che si è reso necessario a seguito dei cinque sforamenti dei limiti di emissioni di pm 10, le polveri sottili, che ha fatto registrare la centralina situata in zona Coop a Santa Croce sull'Arno.

Pubblicato in Cronaca

direttore stazione"Le nostre osservazioni sono state tutte recepite in sede di concertazione, un segnale concreto di ascolto e di collaborazione, a conferma di quanto sia prezioso e fondamentale il punto di vista degli imprenditori. Il filo conduttore del nostro ragionamento è cristallino: le battaglie contro il degrado e l'insicurezza non si possono fare sempre a spese dei pubblici esercizi e delle attività commerciali regolari, già penalizzate da un contesto degradato e troppo spesso limitate nell'esercizio della loro attività", sono le parole del direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli, che dà l'ok all'ordinanza anti bivacco del sindaco di Pisa.

Pubblicato in Dalla provincia

irrigazioneAnche il comune di Santa Croce corre ai ripari contro il problema della siccità. Analogamente a quanto avvenuto nei comuni vicini, anche il sindaco Giulia Deidda ha emanato un'ordinanza nella giornata di venerdì 30 giugno.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

autolavaggioIl comune di San Miniato ha emesso un'ordinanza per contrastare lo spreco e di acqua dell'acquedotto pubblico.

Pubblicato in San Miniato
Pagina 1 di 3

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466