Cuoio in Diretta

Una vita con la musica, Capanne piange il maestro Vincenti

Vota questo articolo
(11 Voti)

roberto vincentiLa musica era la sua vita. E anche la passione che più di tutte lo accomunava al padre e che condivideva con la compagna Lidia, con la quale suonava in un'orchestra. La mamma, invece, era stata maestra nelle scuole di Capanne.

Oggi 30 giugno, il paese piange il pianista Roberto Vincenti, padre di una figlia, Gioia. L'improvvisa morte lo ha colpito a soli 49 anni. Roberto era diplomato al conservatorio ed era maestro di pianoforte. Sul territorio era molto noto, anche per le serate che faceva suonando in locali e cerimonie. La camera ardente è stata allestita nella cappellina della Pubblica assistenza di Montopoli, in via Mattei. Sabato 2 luglio la salma verrà poi esposta, alle 15, nella chiesa di Capanne, dove alle 16 si svolgerà il rito funebre. "Cordoglio e vicinanaza alla famiglia" è stata espressa dall'amministrazione comunale di Montopoli in Val d'Arno. Il sindaco Giovanni Capecchi ricorda Roberto "per la sua grande passione per la musica e per la sua bravura". (sdp)

 

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466