skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

Una copia della Costituzione per i ragazzi del '99

Vota questo articolo
(1 Vota)

Costituzione b minSono i ragazzi del '99, non quelli dell'ultimo scaglione che finì in trincea nella prima guerra mondiale, ma i nipoti e pronipoti quelli nati un secolo dopo, quando l'Italia era già da tempo una Repubblica e non una Monarchia. La guerra l'hanno studiata sui libri di scuola e vista in tv, proprio per questo, per avere ben chiari i principi che gli hanno permesso di vivere in un mondo migliore, il comune di montopoli gli donerà con una cerimonia, una copia della Costituzione visto che si accingono a diventre cittadini adulti e consapevoli di dover tutelare i principi costituzionali ogni giorno anche nel loro agire di giovani cittadini fuori da frasi retoriche.

Oltre al sindaco Capecchi a consegnare le copie della Costituzione, con il testo sopravvissuto alla riforma del governo Renzi, il primo dicembre ci sarà anche l'onorevole Paolo Fontanelli, questore della Camera dei Deputati, e il consigliere regionale Andrea Pieroni. La cerimonia si svolgerà nella Sala Pio XII in via Francesco Guicciardini a Montopoli. "La maggiore età è un passaggio molto importante nella tua vita – scrivono il sindaco Capecchi Giovanni e la vicesindaco Linda Vanni - nuovi diritti e doveri, nuove libertà e responsabilità. Per la legge e per lo Stato sei diventato un cittadino maggiorenne e, d'ora in poi, sarai chiamato anche tu a dare il tuo contributo alla crescita della nostra società. Come forse saprai, i principi a cui tu, come ognuno di noi, si deve ispirare per essere un buon cittadino si trovano racchiusi nella Costituzione della Repubblica: è la nostra legge fondamentale, che ci garantisce pace, libertà e democrazia. Con il raggiungimento della maggiore età sei chiamato anche tu ad operare fattivamente nella vita pubblica, con responsabilità ed impegno civile: confidiamo molto nella tua energia e nel tuo contributo alla vita cittadina". Alla cerimonia interverranno anche le associazioni di volontariato Avis e Fratres per parlare di un gesto semplice a favore della collettività: la donazione del sangue.

Ultima modifica il Giovedì, 23 Novembre 2017 20:36

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466