Cuoio in Diretta

Chiedono soldi per la Pubblica assistenza, “Non siamo noi”

Vota questo articolo
(1 Vota)

sedeArrivano in coppia, altre volte di più. Si presentano come volontari ai commercianti di Montopoli Valdarno e ai cittadini che incontrano per strada e chiedono soldi. Succede ancora.

Succede come spesso accade in un periodo di feste, con la gente di corsa ma anche disponibile a fare del bene. Per fortuna, ormai, molti non ci cascano più e chiamano direttamente le associazioni. Ecco, allora, che la Pubblica assistenza di Montopoli Valdarno è costretta a far sapere che no, non sta andando porta a porta a raccogliere soldi. Non lo fa, come non lo fanno le associazioni, che hanno altri canali per ricevere le donazioni, come il 5Xmille. Basta fidarsi una volta per diffidare per sempre e di tutti, quindi è bene evitare e donare denaro solo quando si è certi del loro utilizzo. "Ci sono persone - spiega il presidente Edoardo Ceccarelli - che girano chiedendo contributi a nome di un'associazione di volontariato, senza specificare quale associazione e di dove, vi invitiamo ad accertarvi a chi date il vostro contributo, magari facendovi vedere il tipo di ricevuta che vi rilascerebbero. Perché certamente quell'associazione non siamo noi, la Pubblica Assistenza di Montopoli né è un'altra associazione del nostro comune. E' importante controllare intestazioni e simboli della ricevuta per esser sicuri a chi date il vostro contributo".

 

Ultima modifica il Giovedì, 25 Aprile 2019 12:09

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466