skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

Tredici anni in una sera: Capanne ha salutato don Fabrizio

Vota questo articolo
(2 Voti)

e22d39d5-fdee-4f41-a9cd-0649644cef46Nel video d'addio c'era prima di tutto il don Fabrizio sacerdote, nei suoi 13 anni alla guida della parrocchia di Capanne. Ma c'era anche il don Fabrizio uomo e amico, con i suoi vezzi, le sue peculiarità e gli aspetti talvolta caricaturali che hanno fatto ridere e commuovere tutti. Alla fine è stato l'ennesimo vortice di emozioni quello andato in scena tra sabato e domenica a Capanne per il parroco don Fabrizio Orsini, ormai prossimo al trasferimento nella popolosa parrocchia di San Miniato Basso (leggi anche San Miniato Basso saluta don Luciano, più di 200 a cena).

Tra sabato e domenica scorsa, esattamente come era avvenuto una settimana prima a Marti (L’abbraccio di Marti a don Fabrizio. Prossima festa a Capanne), anche Capanne ha voluto salutare come si deve il sacerdote che ne ha guidato la parrocchia per ben 13 anni. Più di 200 le persone arrivate per la cena del sabato nella tensostruttura di via Fonda gentilmente concessa dall'Avis di Montopoli. Tra loro anche il sindaco Giovanni Capecchi e la vicesindaco Linda Vanni, insieme al maresciallo dei carabinieri della stazione di San Romano Santo Faiella, al consigliere Paolo Moretti e all'ingegnere Andrea Benvenuti, il professionista che ha curato i progetti che don Fabrizio lascia in eredità a Capanne: il restauro della canonica e la riqualificazione del cinema intitolato a don Enzo Terreni, insieme al restauro dell'edicola della Madonna del Buon Viaggio sulla Tosco Romagnola. Eredità visibili di 13 anni di sacerdozio, ma che forse sono solo la minima parte del ricordo che don Fabrizio lascerà nel cuore e nella testa dei capannesi, come dimostrato dall'affetto delle tante persone che hanno partecipato alla cena. Tra loro c'era tutto il paese, compresi coloro che magari sono meno avvezzi alle panche di una chiesa. Tante risate e altrettanta commozione hanno accompagnato la serata, con il video preparato dai parrocchiani per ripercorrere gli anni di attività pastorale a Capanne. Un'avventura racchiusa in un book fotografico che i capannesi hanno voluto donare al parroco, insieme ad un'immagine della Madonna del Buon Viaggio. Domenica mattina, invece, tra le mura della chiesa di San Giuseppe, don Fabrizio ha celebrato insieme al giovane don Marco Billeri la messa di congedo che ha riunito in prima fila tutte le autorità e le associazioni del paese: l'Avis, la Pubblica Assistenza, l'Associazione culturale capannese e l'Associazione barrocciai. Il consiglio pastorale, attraverso le parole di Maria Mancini, ha sottolineato il ruolo e la figura del sacerdote, mentre il sindaco Capecchi ha riconosciuto a don Fabrizio la spiccata capacità di entrare in contatto che le famiglie della sua parrocchia.

 

Giacomo Pelfer


Ultima modifica il Martedì, 10 Settembre 2019 12:49

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466