skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

carabinieri-arrestiUn'operazione dei carabinieri del Nucleo investigativo di Pisa per il contrasto alla prostituzione ha portato stamani all'arresto di quattro persone e all'esecuzione di altre misure per altri indagati (obbligo di dimora). L'inchiesta è per associazione a delinquere e sfruttamento della prostituzione. Le misure cautelari sono state eseguite a Pisa, Viareggio, Massarosa e Livorno, al termine di un'indagine durata circa due anni, che ha fatto emergere un importante circuito economico basato sullo sfruttamento di circa 30 transessuali brasiliani, costretti a prostituirsi in strada a Pisa e a Migliarino, nel comune di Vecchiano.

Pubblicato in Cronaca

17523118 1445300178890899 900898109691199914 nI clienti arrivavano dal vicino comprensorio del Cuoio, per lo più. C'era gente di San Romano, Santa Croce e poi più in là, da Figline o Arezzo. Perché lo spettacolo era avvincente e poi c'erano le prestazioni. Quelle di ragazze indotte a prostituirsi per poche decine di euro, con più clienti ogni sera. Tutte italiane, erano casalinghe, disoccupate o con lavoro precario, a disposizione dei clienti: quelli che andavano nel locale erano persone con stipendio medio. Per i professionisti, invece, i due gestori organizzavano incontri nelle serate di chiusura del Valentine Club di Pontedera.

Pubblicato in Cronaca

267bb316-7eb2-4e9a-a20e-64d7d91c01ffA farli finire nei guai è stato il fatto che tra le ragazze che gestivano, c'era anche una 17enne della provincia di Pisa che da un po' di tempo era stata introdotta in un giro di prostituzione parallelo alla vita notturna che si svolgeva nei locali.

Pubblicato in Cronaca

prostituzione jpgColpi di pistola a salve contro le prostitute. E' successo nella notte tra il 29 ed il 30 agosto, in via Prato a Signa.

Pubblicato in Dalla provincia

polizia notte 1In attesa di conoscere la decisione del giudice, una decina di donne richiedenti asilo avrebbero iniziato a prostituirsi, facendo la spola tra i centri di accoglienza profughi di Pontedera (dove sono ospitate) e la zona della stazione di Empoli divenuta il loro posto di 'lavoro'. Tra i clienti anche un 52enne di Fucecchio, seguito e sanzionato dalla polizia con una multa da 100 euro.

Pubblicato in Cronaca

guardia di finanzaQuello che all'esterno era solo un centro massaggio, all'interno nascondeva un vero e proprio bordello, con tutte le "attrezzature del caso e alloggi per le ragazze, in alcuni casi anche minorenni. È la scoperta fatta dai finanzieri del gruppo di Firenze in un centro massaggio gestito da un giovane cinese in locale di via Pratese, nel capoluogo toscano.

Pubblicato in Dalla provincia

carabinieri 10Un'organizzazione coordinata da una donna spietata, con al vertice uno straniero che viveva bene ed esclusivamente dei proventiderivanti dello sfruttamente della prostituzione. Sullo sfondo anche la figura di un terzo uomo, il marito della donna che la aiutava nel ruolo di coordinatrice del rachet della prostituzione. Ora i tre sono in carcere accusati di vari reati a vario titolo, prevalentemente il favoreggiamento e lo sfruttamento della prostituzione.
La donna faceva prostituire le sorelle fatte arrivare dall'Albania. Poi gestivano in prima persona tutto il denaro incassato, dal quale ogni mese, all'insaputa del marito, staccava anche una "parcella" ad hoc per un "amico" albanese in contatto con altri sfruttatori del sesso a pagamento. Protagonista dell'intricata trama una donna di 32 anni, Resmije Haxhiaj le iniziali, anch'essa di origine albanese, arrestata questa mattina insieme al marito, Augusto D'Agostino, italiano di 69 anni e all'amico, Sphetim Doka di 41. Il tutto grazie a un'indagine condotta dai carabinieri di Fucecchio su un giro di prostituzione nelle Cerbaie, in particolare nella zona di Galleno.

Pubblicato in Cronaca

consiglio castelfrancoAl momento non ci sarebbero conferme: "Il fenomeno non risulta", ha spiegato il sindaco Gabriele Toti, anche se "municipale e carabinieri hanno intensificato i controlli prendendo a riferimento proprio quella zona". La zona in questione è quella compresa fra il centro storico e il ponte verso San Romano, lungo via De Gasperi così come in piazza Garibaldi, dove nelle ultime settimane alcuni cittadini hanno segnalato la presenza di un possibile fenomeno di prostituzione. Segnalazioni riprese in un'interpellanza del movimento Cinque Stelle, arrivata in discussione nel pomeriggio di oggi (10 marzo) in sala consiliare. La richiesta, da parte della capogruppo Cristina De Monte, è stata quella di conoscere cosa è stato fatto in questi giorni per valutare la situazione, reclamando al tempo stesso maggiori controlli.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

IMG 1456

Nei giorni scorsi i finanzieri del comando provinciale di Firenze hanno arrestato una donna quarantenne di nazionalità cinese ritenuta responsabile di aver trasformato un “centro massaggi” in zona Firenze Nova, sequestrato dalle fiamme gialle, in una struttura ove veniva svolta attività di prostituzione. Nel corso dell’operazione si è proceduto anche alla denuncia di un’altra persona - risultata essere l’effettiva titolare del centro massaggi - per il reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, nonché un’altra donna cinese sprovvista di qualsiasi documento di identificazione.

Pubblicato in Dalla provincia

prostituzione jpg

Prostituzione in centro storico, la questione arriva in consiglio. Sarà oggetto di discussione venerdì prossimo, infatti, la vicenda che da settimane vede rincorrersi numerose segnalazioni a Castelfranco circa un presunto fenomeno di prostituzione nell'area che va da piazza Garibaldi fino al ponte, e che riguarderebbe in particolare il quartiere attraversato da via De Gasperi. A portare la vicenda all'attenzione del consiglio sono i consiglieri del Movimento 5 Stelle, che negli ultimi giorni hanno raccolto alcune segnalazioni in occasione dello sportello al cittadino da loro inaugurato ormai da qualche settimana il sabato mattina.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto
Pagina 1 di 3

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466