Cuoio in Diretta

franamassiIl presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha firmato oggi (29 luglio) il decreto che dichiara lo stato di emergenza regionale per gli eventi meteorologici che hanno colpito sabato (27 luglio) e domenica vaste aree della Toscana. Sono interessate al provvedimento le province di Arezzo, Lucca, Grosseto, Livorno, Siena e la città metropolitana di Firenze. Con successiva deliberazione la giunta regionale provvederà all'individuazione dei comuni colpiti e delle iniziative da assumere per il pieno ripristino delle zone che hanno subito danni.

Pubblicato in Dalla provincia

urna elettorale - seggio comunali Regionali 2020, manca meno di un anno ed iniziano le grandi manovre per la successione a Enrico Rossi, per due mandati governatore della Toscana. Quella del prossimo anno potrebbe essere una occasione importante per il centrodestra per scalfire cinquant’anni di governo di centrosinistra. La Lega, al traino della coalizione in questo momento, ci sta pensando ma a molti, nell’area, non piacerebbe l’atteggiamento da ‘cannibale’ del partito di Salvini, che rischia di fagocitare le altre forze politiche. E se Fratelli d’Italia sposa in pieno l’alleanza sovranista i dubbi vengono da quello che resta di Forza Italia. Nel partito di Berlusconi ormai sono chiare le due anime: quella incarnata dall’anziano leader, a vocazione ancora maggioritaria e quella del governatore della Liguria, Toti, sempre al limite fra la volontà di ‘conquistare’ il partito azzurro e quella di fondare un nuovo movimento. Passa tutta dalla soluzione di queste dinamiche il dibattito verso la scelta di un possibile candidato a governatore. Per ora siamo ancora ai veti incrociati: no alla Ceccardi, sindaco di Cascina ed europarlamentare, ma no anche a Mallegni, senatore di Forza Italia. Si lavora anche ad altri nomi, ovviamente, ma c’è forte scetticismo nella volontà di qualcuno di ‘pescare’ nella società civile. Le ultime volte, infatti, non ha davvero portato bene e questo è il momento di puntare proprio su un candidato politico.

Pubblicato in Politica

enricorossiNon si placa la polemica sulla questione trapianti. Si muove il governatore Rossi in persona per cercare di stoppare sul nascere il dibattito. "A proposito di notizie false prodotte da incompetenti - scrive su Facebook - Rientro al lavoro; leggo che qualcuno vorrebbe attribuirci la volontà di aprire un nuovo centro trapianti di fegato a Firenze in competizione con Pisa. La cosa sarebbe semplicemente demenziale e solo pensarla o ispirarla o, peggio, scriverla significa o avere questa propensione o non avere nessuna competenza, sapere poco o nulla di amministrazione e di programmazione sanitaria".

Pubblicato in Dalla provincia

oratorioloretinoUn grande risultato per il Comune di San Miniato che ha ricevuto il via libera da parte della Regione Toscana all'inserimento, per l'anno 2018, del Museo del palazzo comunale e dell'oratorio del Loretino nell'elenco dei musei di rilevanza nazionale. Sono stati, infatti, riconosciuti in possesso di una serie di requisiti e, sulla base dei risultati conseguiti in termini di attività espositiva (visite guidate, laboratori didattici, affluenza di visitatori, accessibilità ai disabili e report di fruizione), hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento.

Pubblicato in San Miniato

rossi rentRimane in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria Nicolas Berardi, il 22enne della Val di Nievole che nella giornata di ieri 23 agosto a Santa Croce sull'Arno ha ridotto in fin di vita il 70enne Antonio Rossi, padre del titolare della Rossi Rent di via Francesca Sud (Arrestato l’aggressore dell’autonoleggio di Santa Croce). I carabinieri lo hanno fermato alle porte della provincia di Firenze, in lucchesia, ad Altopascio nella serata di ieri, dopo una latitanza durata circa 10 ore.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

ddddfs34g"Questa è un motivo di orgoglio della mia amministrazione. Una cosa voluta fermamente e portata avanti malgrado intralci. Quel luogo, dove prima c'era la Casa del fascio, ora ospiterà la memoria di San Miniato". Lo dice il sindaco Vittorio Gabbanini a un mese dall'inaugurazione del Museo della Memoria il prossimo 24 luglio facendo il punto sui lavori fatti.

Pubblicato in San Miniato

cuoio10Cuoiopelli-Larcianese 2-1
CUOIOPELLI: Morini, Rossi, Battistoni, Morelli, Botrini, Scaramelli, Niccolai, Caciagli, Andreotti, Bencini, Pirone. A disp.: Sollazzi, Alaura, Benelli, D’Auria, Donati, Habumuremi, Perone. All.: Cipolli
LARCIANESE: Discianni, Bizzarri An., De Masi, Rinaldi, Pinto, Panelli, Lmelani, Amatucci, Raffi, Borselli A., D’Angiolillo. A disp.: Becuzzi, Bizzarri Al., Mordaga, Giorano, Volpi, Borselli L., Monti. All.: Traversa
ARBITRO: Cappetta di Siena (Ingenito di Piombino e Nasca di Livorno)
RETI: 1'st rig. Andreotti, 32'st Raffi, 38'st Rossi

Pubblicato in Sport

nardinelli giulioLa vicenda del titolo di studio sbagliato nel curriculum dell'assessore Giulio Nardinelli - che ha dichiarato di essere laureato mentre invece nella realtà non ha ancora conseguito il titolo triennale - è destinata a non spegnersi e far discutere il mondo politico e non di Castelfranco di Sotto. Nardinelli infatti aveva dichiarato la laurea triennale in scienze politiche.

Pubblicato in Politica

3Hanno impiegato una settimana e ci si sono messi in 8 per partorire un comunicato, dove l'unico messaggio che passa è che il nuovo presidente della fondazione Carismi Gianfranco Rossi non è di gradimento dei sindaci. I sindaci del Comprensorio insieme ai colleghi di Ponsacco, Pontedera, Santa Maria a Monte ci hanno pensato bene prima di dire che Rossi non è di loro gradimento nel ruolo di presidente: avrebbero preferito aspettare, attendere o per usare le loro parole, 'differire l'adempimento per fare una valutazione preliminare'.

Pubblicato in San Miniato

disabilityUna nuova legge sulla disabilità che mette al centro la persona e che si fa carico del suo progetto di vita. L’ha appena approvata il consiglio regionale dopo un lungo lavoro di tessitura e approfondimento della commissione sanità guidata da Stefano Scaramelli (Pd). Il nuovo testo tende a dare un nuovo quadro normativo complessivo alle politiche che regolano la vita delle persone con disabilità, tenendo dentro principi cardine e ampliando i diritti. Non ci sono più gli schemi legati all’età; vengono tolti i limiti anagrafici per stare nei centri di socializzazione. Il che significa che i servizi non si interromperanno al compimento dei 65 anni di età o non prenderanno avvio solo al compimento del diciottesimo anno. L’assistenza continuerà e la persona anziana non verrà sradicata, ma gli verrà garantita la permanenza nell’ambiente in cui vive, affermando così il ruolo importante della vita indipendente.

Pubblicato in Notizie dal Pd regionale
Pagina 1 di 5

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto
Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466