skinKaroqcuoio

Cuoio in Diretta

casinotavoloOgni anno muove vagonate di miliardi di euro diverse nazioni nel mondo. Se è nato come un divertimento, oggi è un vero e proprio business. Il gioco d'azzardo si è da anni affermato come un'industria a sé stante, con le sue regole e le sue strategie di marketing. Il risultato è sotto gli occhi di tutti, con una crescita costante che permette di porsi come fondamentale nel settore del divertimento.

Pubblicato in in Azienda

urna-per-le-elezioni-comunaliLa testata on line Il Cuoio in Diretta mette a disposizione, a parità di condizioni, i propri spazi pubblicitari per la campagna elettorale delle legislative 2018. Il documento che contiene i prezzi e gli spazi è a disposizione dei mandatari elettorali nella propria sede. Gli spazi possono essere prenotati fino al giorno precedente alla chiusura dei comizi elettorali ed è previsto il pagamento anticipato rispetto alla pubblicazione del banner. Le tariffe non superano la quota di legge rispetto ai normali listini per la pubblicità elettorale e verranno praticati a tutti i candidati le condizioni di miglior favore eventualmente riconosciute ad uno dei candidati per gli spazi acquistati.

Pubblicato in Politica

slotSi rafforza in Toscana l’azione di contrasto al gioco d’azzardo patologico. La nuova normativa approvata il 16 gennaio scorso dal Consiglio regionale è il risultato di un lavoro proficuo e anche faticoso della commissione sanità guidata da Stefano Scaramelli (Pd) che si è impegnata per trovare una sintesi con tutte le forze politiche. Lo ha sottolineato in aula lo stesso Scaramelli illustrando la legge e soprattutto le finalità.

Pubblicato in Notizie dal Pd regionale

disabilityUna nuova legge sulla disabilità che mette al centro la persona e che si fa carico del suo progetto di vita. L’ha appena approvata il consiglio regionale dopo un lungo lavoro di tessitura e approfondimento della commissione sanità guidata da Stefano Scaramelli (Pd). Il nuovo testo tende a dare un nuovo quadro normativo complessivo alle politiche che regolano la vita delle persone con disabilità, tenendo dentro principi cardine e ampliando i diritti. Non ci sono più gli schemi legati all’età; vengono tolti i limiti anagrafici per stare nei centri di socializzazione. Il che significa che i servizi non si interromperanno al compimento dei 65 anni di età o non prenderanno avvio solo al compimento del diciottesimo anno. L’assistenza continuerà e la persona anziana non verrà sradicata, ma gli verrà garantita la permanenza nell’ambiente in cui vive, affermando così il ruolo importante della vita indipendente.

Pubblicato in Notizie dal Pd regionale

pdfoto

I perché di questa rubrica
Negli ultimi anni abbiamo assistito a un forte aumento della presenza, della “pervasività” e della qualità dell’informazione locale online. Le testate storiche si sono rafforzate, altre sono nate arricchendo il panorama ed il pluralismo, ogni luogo della Toscana, dai piccoli ai grandi centri, ha ormai uno spazio sulla rete che garantisce visibilità e attenzione alle notizie del territorio.
Si tratta, per molte testate, di numeri di grande rilevanza, con migliaia di accessi quotidiani e un filo diretto con i lettori non banale. Una funzione di informazione dettagliata e puntuale, con la peculiarità del “tempo reale”, della capacità cioè di raccontare gli avvenimenti pressoché in diretta. Dietro a questa realtà ci sono decine di persone, di operatori dell’informazione, di giornalisti che in molti casi, oltre a produrre news, svolgono una preziosa attività di servizio, di pubblica utilità su tante questioni che riguardano direttamente la vita dei cittadini in rapporto alle istituzioni, alla salute, alla mobilità, all’ambiente, la cultura, il tempo libero e così via.
Anche la politica (in senso lato) beneficia di questi preziosi vettori di informazione locale e ne alimenta il flusso, nella consapevolezza che essi rappresentano una grande risorsa per far conoscere idee, iniziative e progetti, o per partecipare al dibattito che spesso si anima attraverso le news.
Per questi motivi, nell’ambito del programma della comunicazione del nostro gruppo consiliare, abbiamo deciso di riservare proprio alle testate online, che da anni amplificano le iniziative dei nostri consiglieri relative ai diversi territori, un’attenzione particolare, facendo nascere questa rubrica. Lo scopo è quello di provare ad annodare un filo ideale tra notizie locali e informazione regionale, proponendovi, di volta in volta, argomenti e questioni al centro della nostra attività in Regione Toscana.
Il gruppo consiliare del Partito Democratico in Consiglio regionale conta 23 consiglieri, eletti in tutte le province e, in quanto gruppo di maggioranza, indirizza e sostiene la linea di governo della Toscana. Molte volte si tratta di un lavoro “oscuro”, svolto in tante riunioni di commissione, ma che, vi assicuro, il più delle volte si traduce in scelte concrete, in leggi e deliberazioni che influiscono sulla vita dei cittadini. Con la volontà e l’ambizione, chiaramente, di migliorarne le condizioni, proseguendo e se possibile, implementando la tradizione del buon governo toscano.

I consiglieri del gruppo Pd in Consiglio Regionale

Pubblicato in Notizie dal Pd regionale

vaccino"Quella che abbiamo approvato oggi è una misura a tutela della salute pubblica di tutta la comunità. In primo luogo dei bambini e soprattutto di quelli più deboli: quelli che per motivi di salute, immunodepressi o con gravi patologie croniche, non possono essere vaccinati e sono quindi i più esposti ai contagi". Lo ha detto il presidente della Toscana Enrico Rossi dopo l'approvazione, oggi in giunta, della vaccinazione obbligatoria per l'accesso all'asilo nido e alla scuola materna. La giunta regionale ha approvato la proposta di legge presentata dall'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, che ora seguirà l'iter per l'approvazione in consiglio regionale.

Pubblicato in Dalla provincia

20150930 232802Tutto esaurito ieri sera (mercoledì 30 settembre) al teatro della Compagnia di Castelfranco. Tanto pubblico, arrivato in massa per ascoltare Mario Adinolfi, giornalista, ex deputato Pd, direttore del quotidiano La Croce, autore del libro "Voglio la mamma" contro quelli che Adinolfi definisce i "falsi miti di progresso".

Pubblicato in Castelfranco di Sotto
Martedì, 08 Settembre 2015 20:14

Legge Gender, raccolte 170 firme a Santa Croce

DSCF7824Le firme raccolte sono state consegnate oggi 8 settembre a Roma. Anche Santa Croce sull'Arno ha ospitato la raccolta firme contro la legge Gender, contribuendo con ben 170 firme alla raccolta della Lega italica partito nazionalista per il bene dell'Italia.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto
Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466