Cuoio in Diretta

Armato all'Eurospin, ferito un brigadiere - Foto

Vota questo articolo
(8 Voti)

201603091041392E' entrato all'Eurospin di Santa Croce lungo la provinciale Francesca Nord, a due passi dal centro storico, intorno alle 18,30 di oggi, 9 marzo. Si è diretto subito verso la cassiera e quando si è trovato davanti a lei ha estratto una pistola, probabilmente una scacciacani, dicendole: "Dammi i soldi".

La dipendente rimasta pietrificata per un attimo, ha subito obbedito all'ordine. Il negozio a quell'ora era pieno di clienti che appena hanno capito cosa stava accadendo hanno cominciato a fuggire da tutte le uscite. Il malvivente, un uomo tra i 30 e i 40 anni italiano con accento meridionale, a volto scoperto, appena arraffati i soldi, poco meno di 1000 euro, ha provato a fuggire, ma è stato bloccato da due carabinieri in borghese che stavano passando davanti al supermercato e sono entrati in azione quando hanno visto la pistola. Ne è nata una colluttazione proprio davanti all'uscita e un carabiniere è anche stato colpito alla testa con il calcio della pistola dal rapiantore, riportando una lieve ferita. Il tutto è durato pochi attimi davanti agli occhi attoniti dei clienti. Tra di loro c'era pure un paracadutista che stava facendo la spesa; anche il militare si è subito fiondato contro il rapinatore per aiutare i carabinieri. In breve l'uomo, di cui per il momento non sono state divulgate le generalità, si è trovato bloccato a terra in stato di fermo. Il carabiniere rimasto ferito è il vicebrigadiere Giovanni Paonessa della stazione di Santa Croce sull'Arno, trasportato all'ospedale di Empoli dove i medici gli hanno prestato i primi soccorsi. Il malvivente invece dopo l'arresto è stato portato in caserma per essere interrogato e per cercare di capire se a lui possano essere imputate altre rapine, mentre è stata ascoltata pure la testimonianza della cassiera, l'unica ad averlo visto chiaramente in volto. E' la seconda volta che l'Eurospin di via Francesca subisce una rapina, in questa occasione però il malvivente è stato subito arrestato e il bottino recuperato. Per capire le dinamiche di quanto successo, sul luogo è arrivato in serata anche l'assessore alla polizia municipale di Santa Croce Piero Conservi, sincerato che non ci fossero feriti e che la situazione stesse tornando alla normalità.

 Gabriele Mori
Serena Di Paola

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 10 Marzo 2016 12:12

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466