skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Mostra Mercato, secondo weekend baciato dal sole - Foto

Vota questo articolo
(1 Vota)

apolda4Cala il sipario a San Miniato sul secondo weekend di Mostra Mercato del tartufo bianco. Un fine settimana baciato dal sole in entrambe le giornate, dopo la pioggia della scorsa domenica. Una bella giornata che ha spinto molti a fare un salto a San Miniato dando una sbirciatina tra gli stand.

La giornata di oggi si è aperta con la visita del vice ministro alle infrastrutture e ai trasporti Riccardo Nencini. Accolto in sala del consiglio dal sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini e dal presidente della Fondazione San Miniato Promozione Delio Fiordispina, il vice ministro ha ribadito l'importanza dei Comuni come istituzioni a più immediato contatto con la cittadinanza e ha ribadito l'importanza dei rapporti tra paesi europei, proprio nella giornata della sottoscrizione del gemellaggio con la città tedesca di Apolda che ha visto giungere a San Miniato anche le delegazioni delle altre città gemelle e amiche. La visita del vice ministro è proseguita con un tour negli stand per degustare i prodotti locali e assaggiare il nostro tartufo bianco, prima di concludersi con un momento di incontro all'Officina del tartufo dove si è celebrato il gemellaggio. Dopo l'esecuzione degli inni nazionali tedesco e italiano, il sindaco di Apolda Rudiger Eisenbrandt ha donato al sindaco Gabbanini un'immagine con lo stemma della città della Turingia e insieme hanno sottoscritto la pergamena che sancisce il gemellaggio con il testo che è stato approvato in entrambe i consigli comunali. La cerimonia si è conclusa con un brindisi e l'augurio di poter iniziare una collaborazione stretta ed importante.
Il lungo pomeriggio di iniziative è proseguito all'Officina del tartufo con i campioni del ciclismo Franco Bitossi nominato "Ambasciatore del tartufo", Roberto Poggiali e Primo Mori che ci hanno raccontato e fatto rivivere straordinari momenti di sport, fino ai cooking show per la regia di Cesare Andrisano e Marco Nebbiai, presentati dalla madrina Veronica Maffei, che hanno visto ai fornelli tre grandi cuochi: Leifur Kolbeinsson del Marshall Restaurant di Reykjavík in Islanda, Carlo Bernardini del Ristorante Bacaro di Miami (Istanbul) per concludere con Andrea Perini del Ristorante Al 588 di Bagno a Ripoli, Firenze.
Presi d'assalto gli stand con i prodotti tipici e il Tapas Corner dell'associazione Vignaioli di San Miniato che ha fatto registrare il tutto esaurito. Il freddo e la pioggia di questi giorni hanno favorito il ritrovamento dei tartufi, presenti in maggiori quantità, mentre sono andati a ruba anche i prodotti delle città amiche e gemelle esposti sotto i Loggiati di San Domenico. Grande successo per i momenti dedicati alla cultura. Alla Loggetta del Fondo gli Insieme per caso hanno incantato i visitatori con un concerto libero che ha paralizzato il traffico pedonale del centro storico; pieni tutti e tre i turni per le visite guidate alla Casa Museo di Dilvo Lotti, pienone anche alla presentazione del libro "Anna sta mentendo" di Federico Baccomo alla biblioteca comunale "Luzi", inserito nella rassegna "Assaggi letterari" e alle visite guidate organizzate nelle Sale del Palazzo Comunale.

 

Il fine settimana, però, si era aperto ieri con una giornata densissima di appuntamenti, inaugurata dalla nuova linea di borse e scarpe create dalla stilista Azzurra Gronchi e allestita nella Sagrestia del Loretino. I modelli, realizzati in pelle e nati dalla creatività della giovane designer di accessori originaria di Ponte a Egola, stanno conquistando il grande palcoscenico milanese. L'esposizione sarà visitabile anche il prossimo fine settimana."Questa idea è nata a Lineapelle, quando, in occasione del giro che faccio ogni anno per visitare le concerie del nostro territorio, ho visto questi accessori e ne sono rimasto colpito - spiega il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini -. Da qui è nato il progetto che oggi è diventato realtà e vede coniugare il tartufo con un'altra eccellenza del nostro territorio: la pelle".
La mattina è proseguita con la consegna, in Sala del Consiglio, della borse di studio assegnate dall'associazione "Nel sorriso di Valeria onlus" per favorire il proseguimento e il completamento della formazione scolastica di giovani studenti più meritevoli ed in stato di bisogno. A consegnare i premi ai ragazzi sono stati il sindaco di Sonnino Luciano De Angelis insieme al sindaco Gabbanini. Ad aggiudicarsi questo riconoscimento dal titolo "Per realizzare un sogno" sono stati: Sara Matteoli, Rebecca Urbini, Alice Senesi, Yosra El Assali, Naima Lo Iacono Pezzino (primo anno), Francesca Battini, Yosra M'Hanbar, Sara Campana, Alessia Nebbiai, Elia Battocchia (terzo anno),Adelaide Tremori, Giada Campisi, Giulia Fontanelli, Francesca Iacovacci, Marica Saturni, Arianna Trinca, Sabrina Celli (Università, borse di studio assegnate da San Miniato e Sonnino) e Camilla Bucalossi, Chiara Ulissi (Università).
Camminare nell'ombra con la morte accanto per difendere gli altri e la legge. Questa è sempre stata la linea di condotta del Comandante Alfa, uno dei cinque «soci fondatori» del Gruppo di Intervento Speciale dei carabinieri, meglio noto come Gis che ha presentato il suo ultimo libro "Io vivo nell'ombra", in una Sala Congressi dell'Hotel Miravalle gremita, grazie alla collaborazione con l'Associazione Nazionale Carabinieri (ANC). Successo anche dell'incontro su legalità e sicurezza che si è svolto nell'Auditorium dell'IT Cattaneo, nella mattina, alla presenza di molti studenti delle scuole superiori.
Il pomeriggio è proseguito con la presentazione del restauro del "Noli me tangere" di Lodovico Cardi detto il Cigoli, al Museo della Fondazione Santa Chiara, alla presenza del sindaco Gabbanini e del prof. Vincenzo Barone direttore della Scuola Normale Superiore. Ad illustrare l'intervento, realizzato grazie al contributo della Fondazione CRSM, sono stati il dott. Andrea Muzzi Soprintendente Archeologia, Belle
Arti e Paesaggio per le Province di Pisa e Livorno, la dott.ssa Mariagrazia Ristori storica dell'arte della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Pisa e Livorno e la restauratrice dott.ssa Elena Burchianti che è entrata nel merito dell'intervento compiuto, con il quale si è riportato l'opera all'antico splendore. Presenti anche l'ex presidente della Fondazione CRSM Antonio Guicciardini Salini e il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani.
La giornata, infine, si è conclusa con il secondo appuntamento dedicato alla rassegna di spettacoli gratuiti all'Auditorium Carismi di piazza Buonaparte, "Le serate del tartufo", e organizzato dalla Fondazione Istituto Dramma Popolare, con il prezioso contributo di La Patrie, Gruppo Biokimica, UnicoopFi, Gruppo Scotti. In scena il testo di Dario Fo e Franca Rame "Coppia aperta quasi spalancata" con Francesca Bianco e Antonio Salines, regia di Carlo Emilio Lerici.

Ultima modifica il Domenica, 19 Novembre 2017 20:38

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466