Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Partecipò alla Mille Miglia, Ermini d’epoca ferma ai box

Vota questo articolo
(1 Vota)

10f1d4d7-ef33-414f-882c-d2aa5e4c18a6Negli anni '50 ha partecipato a varie edizioni della Mille Miglia. Oggi, però, la Ermini di Eugenio Ercoli, le auto d'epoca le sentirà solo passare. Gli appassionati, comunque, potranno vederla, ferma ai box, per la durata del passaggio.

Grazie alla gentile concessione del proprietario e anche di Massimo Poli, erede di Giovanni Buoncristiani - che la guidava - che l'ha in gestione. Venerdì 18 maggio, in occasione del passaggio del corteo (La Mille Miglia scopre Fucecchio. E torna a San Miniato), le scuole saranno chiuse per consentire agli studenti di partecipare. Come anteprima del passaggio, oggi 16 maggio è stata presentata la Ermini357 del 1955, l'auto con la quale Giovanni Buoncristiani (detto Diego), sanminiatese doc, partecipò a varie edizioni della Mille Miglia. A presentare l'auto esposta nell'atrio di Palazzo Roffia, per gentile concessione della Misericordia, sono stati il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, l'assessore al turismo Giacomo Gozzini, Massimo Poli della Nos Racing ed erede del pilota Buoncristiani, Bruno Tamburini del Club Montalbano insieme a Mario Rossi.
"Questa auto rappresenta la storia della Mille Miglia, una storia che passa anche da San Miniato – spiega l'assessore Gozzini -. Ribadisco l'importanza per la nostra Città di essere inserita in una manifestazione a carattere mondiale, che dà lustro al nostro territorio e permette di lanciare il nome di San Miniato nel mondo. Tutto questo è stato possibile grazie alla collaborazione e al gioco di squadra che è stato fatto tra il Comune e le diverse realtà associative che voglio ringraziare".
"Quest'anno abbiamo avuto tempo e modo di organizzarci ancora meglio dell'anno scorso per questa grande manifestazione – spiega Tamburini -. Questa competizione risveglia in tutti noi appassionati storie e aneddoti che hanno reso protagonista San Miniato negli anni passati, basta osservare questa macchina e le foto appese dietro, per rendersene conto".
"Appena ho saputo che la Mille Miglia sarebbe passata da San Miniato anche quest'anno, mi è venuto in mente Buoncristiani e questa macchina – spiega Rossi -. Così ho chiamato Poli e gli ho chiesto di darmi le foto d'epoca da esporre, ma lui ha fatto molto di più: ha portato qui la Ermini357 perché tutti potessero ammirarla e sognare un po' grazie alla storia che Diego ha scritto".
"L'auto appartiene ad Eugenio Ercoli di Firenze che l'aveva acquistata e poi restaurata – spiega Poli -. Per caso, cercando su internet, un giorno mi sono imbattuto in un articolo in cui si raccontava di quest'auto e allora l'ho contattato per dirgli che io avevo le foto originali con Diego alla guida. E da allora siamo rimasti in contatto, per questo ha voluto fortemente aiutarci concedendoci di ospitare a San Miniato un pezzo raro e straordinario".
"Avere per il secondo anno consecutivo la Mille Miglia a San Miniato credo che sia un evento straordinario che, grazie a questa amministrazione comunale, rimarrà nella storia – spiega il sindaco -. Questa operazione porta economia e dà visibilità al nostro territorio, perché grazie a questa gara possiamo portare il nome di San Miniato nel mondo. Al passaggio delle auto da piazza del Seminario per la timbratura, consegneremo a tutti gli equipaggi un sacchetto del Comune con gadget e opuscoli per invitarli a tornare – e conclude -. Mi auguro che la bellezza della competizione, la collaborazione con le associazioni del territorio come la Misericordia che ringrazio, e la visibilità che ne ricaviamo mettano finalmente a tacere le sterili polemiche che si sono alzate in questi giorni sul passaggio della Mille Miglia".
Tra gli equipaggi sfilerà anche il cantante Piero Pelù che partecipa alla competizione e ha promesso un saluto alla Città di San Miniato. Per consentire lo svolgimento della manifestazione, nella giornata di venerdì 18 maggio, dalle 11 alle 18, sarà impossibile transitare e sostare in via Conti, Piazza della Repubblica, via Vittime del Duomo e via Rondoni, fatta eccezione per i mezzi di soccorso e pronto intervento pubblico e per i veicoli di servizio all'organizzazione della manifestazione.
Le scuole avranno un orario di chiusura anticipato: la primaria di Cigoli esce alle 11,10, la primaria di San Miniato alle 11, la Secondaria di San Miniato alle 11, la primaria Alighieri alle 11,50, la primaria Don Milani alle 12, la primaria di la Scala alle 12, la secondaria di San Miniato Basso alle 11,45 e per tutte queste scuole il trasporto è garantito. Le scuole dell'infanzia di la Scala e di San Miniato Basso invece usciranno alle 12 e per loro il trasporto non ci sarà, mentre la scuola dell'infanzia di San Miniato uscirà alle 11 e anche qui il trasporto non ci sarà. Rispetto ai servizi per l'infanzia, l'asilo nido la Fata Turchina di San Miniato uscirà alle 11, mentre il Pinocchio farà orario regolare. All'IT Cattaneo l'orario resta normale, mentre al Liceo Marconi i ragazzi usciranno alle 12,10.

Ultima modifica il Mercoledì, 16 Maggio 2018 13:21

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466